Editors Lab: due applicazioni che aiutano a fare chiarezza sulle elezioni in Egitto

| 16 aprile 2013 | Tag:, , , , , , ,

Cairo0VotoGraphs” e  “10 Real Solutions” sono le due applicazioni che hanno vinto l’ Editors’ Lab Cairo, organizzato nei giorni scorsi dal Global Editors Network e dall’ Egypt Media Development Program (col supporto di Google e della Knight Foundation).

 

Quella nella capitale egiziana era una delle tappe del programma di hackdays internazionali che si concluderà col GEN News Hackathon, al GEN News Summit di Parigi (19 – 21 giugno), di cui Lsdi è quest’ anno uno dei mediapartner.

 

“VotoGraphs”, il primo progetto, messo a punto da uno staff di Welad Elbalad Media Services, può elaborare una grande quantità di dati a partire dal 25 gennaio scorso, tenendo conto sia delle informazioni elettorali che dei dati demografici rilevanti a livello iperlocale. Aggrega nuove informazioni elettorali, fornisce i relativi rapporti e contiene una serie di strumenti di crowdsourcing per mappare eventuali violazioni.

 

Cairo1

 

Poter contare su dati precisi sul comportamento elettorale è fondamentale per l’ Egitto in questa fase di transizione democratica, ma fino ad ora non c’ era nessuna fonte presso cui i giornalisti potessero analizzare le tendenze elettorali a livello locale. VotoGraphs mira, appunto, a colmare questa lacuna sui dati per garantire maggiore trasparenza sul processo elettorale..

 

 

La seconda applicazione, “10 Real Solutions”, messa a punto da Almsry Alyoum,  consente di analizzare la posizione dei partiti politici rispetto ai principali problemi dell’ Egitto. La piattaforma presenta una serie di risposte sui principali argomenti al centro del dibattito politico, ma inizialmente non svela da quale formazione politica esse provengono. Solo quando l’ utente ha scelto l’ opzione preferita, la piattaforma rivela da quale partito proviene quella posizione.

 

Cairo2

 

Un programma che consente dunque ai cittadini di essere meglio informati al momento di decidere per chi votare.

 

Dopo due anni di ‘’primavera araba’’, gli egiziani e il pubblico del Medio Oriente hanno una grande ‘’fame di dati, che consentano di avere una copertura chiara e interattiva degli eventi più importanti’’, ha commentato Tarek Atia, CEO e fondatore dell’ EMDP.

 

Al concorso hanno partecipato altri importanti testate egiziane, fra cui Ahram Arabic, Ahram English, Noreed, ONTV, Qomra e Veto.

 

 

Il programma interattivo

 

Al  Gen News Summit , che si terrà a Parigi all’ Hotel de Ville, parteciperanno più di 400 direttori e redattori capo di testate di 80 paesi.

 

Fra gli oratori, attesi Jim Roberts, Natalie Nougayrède, Jeff Jarvis, Hu Shuli, Paul Steiger, Juan Luis Cebrian e Jane McDonnell.

 

Qui il programma interattivo del Summit.

 

 

Sconto del 40%

 

Fino al 23 aprile il GEN annuncia per l’ Italia uno sconto del 40% sul prezzo di partecipazione al Summit: solo 980 euro invece di 1700. È possibile beneficiare dello sconto utilizzando il codice “ITALIA” nel format con l’ indicazione:  ‘Click here to enter promotional code’ sulla pagina di registrazione.

 

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.