L’ ombra dell’ Antitrust Usa su Facebook per l’ acquisizione di Instagram

| 14 Maggio 2012 | Tag:, , ,

Secondo indiscrezioni giornalistiche, l’ acquisizione della famosa applicazione da parte di Mark Zuckerberg per un miliardo di dollari potrebbe incagliarsi. La FTC  degli Stati Uniti starebbe valutando se prendere provvedimenti.

 

C’ è una giovane start-up che Facebook vuole afferrare. Si tratta di Instagram, una società che ha solo due anni e 13 dipendenti e che il social network fondato da Mark Zuckerberg pagherebbe, pur di averla, un miliardo di dollari. Ma secondo le informazioni del Financial Times, la Us Federal Trade Commission si sta interessando a questa acquisizione. Almeno due fonti ben informate – racconta Virtshafts Woche – hanno confermato infatti che era già in corso una analisi del contratto dal punto di vista delle norme sulla concorrenza e che ad un concorrente di Facebook erano state richieste informazioni.

 

Per la società di Zuckerberg – spiega il giornale tedesco –  questo significa poter avere dei  guai in una delle fasi più importanti della sua storia. Il fondatore dell’ azienda è ora in tour pubblicitario con gli investitori per promuovere la sua IPO (per un valore di circa 100 miliardi di dollari).

 

Tuttavia, secondo il Financial Times, un controllo da parte dell’ Antitrust è una procedura standard per tutte quelle transazioni superiori ai  66 milioni di dollari. È prematuro dire se questo test avrà, o ha già avuto, qualche conseguenza sull’ acquisto. Ma di certo l’ alto prezzo ha spaventato l’ Antitrust, avverte il giornale. La verifica potrebbe richiedere dai sei ai dodici mesi.

 

Al momento Facebook si è rifiutata di commentare. Indubbiamente quest’ acquisizione è di grande importanza, perché Facebook potrebbe impiegare la tecnologia di Instagram nelle proprie applicazioni. Instagram permette una semplice condivisione delle fotografie tramite cellulare, e questo è uno dei piani principali di Facebook per crescere e vendere pubblicità.

(traduzione a cura di Chiara Baldi)

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • Pace Lungi da noi provare anche solo appena un pò a mettere le mani nella questione mondiale più intricata del momento. Ci riferiamo alla disgraziata aggressione russa ad un paese indipendente […]
  • Processo alle OTT Come sapete molto bene,  visto che siete qui, la nostra posizione sui cosiddetti "Over The Top" è molto critica, non negativa a priori,  ma attenta e non subalterna. Negare l'esistenza del […]
  • #digit19 PIN Polo Universitario di Prato 14 e 15 marzo Si chiama "In attesa di diventare dei" la nuova edizione del nostro piccolo festival dedicato al giornalismo e alla comunicazione digitale (ammesso che questa sottolineatura abbia ancora […]
  • Dopo spettacolo e sport ora Instagram punta alla politica Amato da attori e atleti, Instagram sta ora affinando la sua strategia per coinvolgere una nuova categoria di personaggi che creano contenuti ''celebri'': i politici.   I […]
  • Instagram: dopo FB e Twitter, un nuovo importante strumento giornalistico? Ottanta milioni di utenti, 5 milioni di fotografie prodotte ogni giorno, Instagram sta diventando uno strumento molto interessante per le redazioni, tanto che l’ AP ha chiesto ai suoi […]

I commenti sono chiusi.