Sette miliardi di euro la “spesa per guardare” in Italia nel 2008

| 29 Novembre 2008 | Tag:,

Il logo di e-Media Institute Fra il 2003 e il 2007 una crescita annua del 9% nel settore TV, cinema, Home Video, videogiochi, dovuta soprattutto, secondo e-Media Institute, allo sviluppo impetuoso della pay-tv

———-

La spesa delle famiglie italiane “per guardare” (TV, cinema, Home Video, videogiochi) potrebbe raggiungere a fine 2008 i 7 miliardi di euro.

E’ uno dei dati elaborati da e-MediaInstitute, secondo cui tra il 2003, quando la spesa, a valori correnti, valeva circa 4,5 miliardi di euro, e il 2007, la crescita media annua sarebbe stata del 9%, soprattutto grazie al forte sviluppo della televisione a pagamento.

Nel corso degli ultimi 10 anni – rileva e-MediaInstitute – la Pay-TV ha dimostrato di non soffrire dei cicli recessivi e dovrebbe dunque continuare a crescere anche nel 2009.

Gli operatori – aggiunge – si preparano intanto alla "sfida di Natale" con sconti e promozioni che dovrebbero permettere di raggiungere i target previsti agli inizi dell’anno. Da gennaio, invece, comincera’ la sfida per il contenimento del ‘churn rate’, il tasso di disdetta degli abbonamenti. In Europa, è Premiere la Pay-TV che ha per ora il primato con un 22% di abbonati che hanno rinunciato all’abbonamento (dato medio ottobre 2007 – settembre 2008).

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • E’ ancora ping pong fra carta e rete, una Ricerca per l’ Ordine lombardo Le nuove fonti non scacciano quelle tradizionali ma si aggiungono ad esse costringendole a specializzarsi – Intanto la crisi in atto determina più che in passato forti aspettative di […]
  • 2009 – 2010 gli anni decisivi per il futuro dei media tradizionali di Vittorio Pasteris Quando Philip Meyer pubblicò nel 2004 il suo “the vanishing newspaper” diventato famoso soprattutto per la profezia secondo cui l’ultima copia del New York Times […]
  • Satelliti e frequenze Torniamo ad occuparci di televisione dopo quindici giorni dal nostro ultimo intervento che ha avuto numerosi riscontri. Lo facciamo per aggiungere alcuni passaggi alla  riflessione […]
  • Profezie spagnole Prendiamo spunto quest’oggi da un articolo del nostro archivio del 2014. Si tratta di una riflessione, a dir poco, profetica, scritta da un grande giornalista spagnolo,  Miguel Ormaetxea. […]
  • La televisiùn Enzo Jannacci, poeta, dottore, cantautore, scrittore, autore, comico, e tanto altro, (quanto ci manca), aveva così sintetizzato in una sua canzone la famigerata "scatola dei sogni" che […]

I commenti sono chiusi.