social media

Di report in report letture per l’estate

14 agosto 2017 Tag:, , , , ,
Tornano le segnalazioni dal mondo web questa volta, un po' perchè abbiamo superato metà anno, un po' perchè l'estate dovrebbe concederci più tempo per le letture, vi segnaliamo una serie di report e studi che nel corso di questa metà del 2017 hanno raccontato come avviene la fruizione dei media online e offline, lo stato dei social media e degli operatori dell'informazione. Cosa è emerso? Conferme: la fruizione delle notizie e sempre più mobile, le persone che accedono alla rete aumentano anche in Italia, anche se nel nostro paese la TV rimane la prima fonte d'informazione. La carta è in difficoltà e alla ricerca di una via d'uscita.    Nulla di nuovo, insomma... non sarà l'ora di trovare vie d'uscita? E se non se ne trovano almeno speriamo di avervi fornito qualche spunto interessante. Buona lettura (altro…)

Responsabile comunicazione per progetto sulle politiche di coesione. Bruxelles. Scade il 27 agosto 2017

6 agosto 2017 Tag:,
Accrescere la consapevolezza sui vantaggi, le opportunità e il valore aggiunto, nonché gli ostacoli della politica di coesione europea e i processi di dialogo locale e regionale. Sarà questa la principale attività del responsabile della comunicazione ce cerca CEMR - Council of European Municipalities and Regions.   Le attività che il candidato dovrà svolgere sono:
  • Elaborare e sviluppare una strategia di comunicazione;
  • tenere i rapporti con le associazioni nazionali dei governi locali e regionali per garantire la creazione e lo sviluppo di un piano d'azione per la comunicazione in ciascuno Stato membro dell'UE, in coordinamento con l'associazione nazionale e con altri soggetti interessati;
  • Intrattenere rapporti con i media e la stampa. Redigere comunicati stampa, organizzare conferenze stampa, briefing ed eventi;
  • Monitorare la presenza sui social media e sviluppare contenuti per sito web e social media.
  Requisti:
  • Ottime conoscenze linguistiche: inglese e tedesco, auspicabile la conoscenza del francese;
  • almeno 2 anni di significativa esperienza nel settore comunicazione;
  • conoscenza del funzionamento delle istituzioni e delle questioni relative alla politica di coesione.
  LINK:  http://jobs.euractiv.com/job/communication-officer-project-cohesion-policy-156596 INFO: [email protected] SCADENZA: 27 Agosto 2017 CONTRATTO: tempo determinato fino ad ottobre 2018 SEDE:  Bruxelles

Social Media Reporter per Giovanisì! Scade 15 maggio 2019

29 maggio 2017 Tag:,
Giovanisì Vi offre l’opportunità di svolgere l'attività di social media reporter durante gli eventi del progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.  Candidati alla nuova call promossa da Fondazione Sistema Toscana per la selezione di social media reporter che avranno il compito di raccontare sui social, attraverso post, foto, video e stories,  gli eventi promossi  da Giovanisì.   La call, rivolta a giovani dai 18 ai 30 anni, è aperta dal 18/5/2017 fino al 18/5/2019. Ai candidati che saranno selezionati Fondazione Sistema Toscana riconoscerà un contributo spese complessivo e omnicomprensivo dell’ammontare di 50,00 euro (cinquanta/00), nella forma di Ticket Compliments Top Premium che verranno consegnati durante l’evento. Per candidarsi è necessario compilare il form al seguente link     LINK sito: qui INFORMAZIONI [email protected]   tel: 055 4385578. - www.giovanisi.it SCADENZA: 15 maggio 2019

Digital Editor e Digital Producer JR Specialist alla Juventus.

29 maggio 2017 Tag:,
La Juventus cerca le figure di Senior Digital Editor e Digital Producer JR Specialist per la sede di Torino.   Requisiti professionali per Senior Digital Editor: Esperienza comprovata nella creazione di contenuti, nei social media e nella gestione dei siti web; Capacità di scrittura e capacità di comunicazione; Conoscenza approfondita e passione per il calcio europeo; Forte conoscenza dei network e delle tendenze; La conoscenza dell’inglese è imprescindibile.   La figura si occuperà della: Gestione quotidiana della produzione media di Juventus.com e delle reti sociali in lingua inglese, spagnola, cinese, giapponese, indonesiana e araba; Creazione dei contenuti: testi, foto e video in diretta e pre-programmati; Lavorare a stretto contatto con il team italiano e il reparto commerciale per condividere idee, best practice e pianificazione strategica del materiale multimediale; Proteggere e migliorare la reputazione del club attraverso forti relazioni con organizzazioni giornalistiche, influencers dei nuovi media e gruppi di sostenitori in tutto il mondo.   Digital Producer JR Specialist  Il candidato supporterà il gruppo digital content (redazione social e sito) e si occuperà in maniera prioritaria della creazione di elementi grafici (immagini statiche, gif animate) e contenuti video in linea con il Graphic Design Office, per quanto riguarda il rispetto delle linee guida del brand e l’immagine coordinata del materiale di comunicazione.     LINK: qui INFORMAZIONI: form di contatto

L’app contesa: condanna in 1° grado per Facebook

3 aprile 2017 Tag:, , , , , ,
Facebook condannata in primo grado per violazione del diritto d’autore e concorrenza sleale. La sentenza dello scorso agosto (ma pubblicata solo a marzo 2017) è stata emessa dal Tribunale di Milano. A citare in giudizio la grande società americana è Business Competence una società della provincia di Milano specializzata in piattaforme digitali, tra le quali Dogalize, social network per amanti di cani e gatti. Facebook, a seguito della sentenza di primo grado, è stata costretta a ritirare la sua applicazione Nearby. Il social ha impugnato la sentenza davanti alla Corte d’Appello di Milano che con provvedimento in data 28 Dicembre 2016, ha rigettato l’istanza della piattaforma social di sospensione della provvisoria esecutività della sentenza impugnata. La prima seduta dell'appello è fissata per martedì 4 aprile 2017. Ad oggi quello che si trova sulla piattaforma social su Nearby è poco. Al centro del contendere un algoritmo. Spieghiamo meglio: ciò che sta dietro il funzionamento di due applicazioni che utilizzano la geolocalizzazione dell’utente Facebook per consigliare attività commerciali, ristoranti nelle vicinanze, con tanto di commenti e votazioni degli amici. La risposta che la sentenza deve dare è chi si è inventato quell'algoritmo? In primo grado