Pubblicità: una crescita anemica in Europa (+8,2% in cinque anni)

| 19 giugno 2013 | Tag:, , ,

emarketer0

Gli inserzionisti spenderanno quest’ anno a livello mondiale  516,95 miliardi di dollari in pubblicità sui vari media e il 21,4% del totale verrà dai paesi dell’ Europa occidentale, contro il 4,4% dell’ Europa centrale e orientale. Le stime sono di  Emarketer.com.

La parte dedicata al digitale – inclusi desktop e servizi mobili – dovrebbe essere di 116,8 miliardi, pari al 22,6% della spesa complessiva.

Per quanto riguarda l’ Europa, fra il 2013 e il 2017 la spesa complessiva dovrebbe passare da 110,39 a 119,43 miliardi, con una crescita complessiva dell’ 8,2%, trainata soprattutto dal digitale dove gli investimenti dovrebbero passare da 28,39 a 38,25 miliardi, con un incremento del 34,7%.

 

Secondo le previsioni di eMarketer*, quasi un quarto della spesa digitale – il 24,3% – verrà dall’ Europa occidentale, contro il 3,9% del totale che farà capo al resto del continente. Calcolando contemporaneamente la spesa di Europa e Asia-Pacifico, la spesa complessiva è inferiore di circa 10 punti a quella dell’ America del nord.

 

Le nuove previsioni di eMarketer sull’ aumento della spesa pubblicitaria a livello mondiale parlano di un incremento di appena il 2,8%, più basso rispetto alla precedente previsione del 5,2% fatta in aprile. La revisione al ribasso è dovuta principalmente ai continui problemi economici in Europa occidentale, dove la crescita toccherà solo l’ 1,4% per il 2013, e sarà trainata dal digitale.

 

Il paese che spenderà di più in campo digitale in Europa sarà di gran lunga il Regno Unito, dove le previsioni parlano di investimenti pari a 9,63 miliardi dollari (online e mobile), in crescita del 12% rispetto allo scorso anno (8,60 miliardi di spesa). La Germania è al secondo posto, ma molto indietro rispetto all’ UK, con 5,65 miliardi di dollari quest’ anno – con un tasso di crescita del 12% rispetto al 2012.

 

L’ Italia è al quarto posto, con una previsione di 1,65 miliardi di dollari (+ 8,6% rispetto a 1,52mlrd del 2012).

 

emarketer1

 

La crescita della spesa pubblicitaria continua a essere più alta nei mercati più sviluppati, tra cui Finlandia, Germania, Svezia e Regno Unito, anche se per l’ Italia si prevede tassi di crescita a doppia cifra da ora al 2017.

 

emarketer2

 

Per quanto riguarda la spesa totale, la Germania supera il Regno Unito, anche se non in modo vistoso. Francia, Italia e Spagna completano il gruppo dei cinque paesi che spendono di più nella regione. La crescita della spesa totale sarà comunque anemica in tutta la regione, perché molte economie europee rimangono su un terreno infido. La spesa nel Regno Unito è invece destinata a crescere più velocemente, tra il 3% e il 5% ogni anno durante il periodo di previsione, in gran parte a causa di una forte crescita nel settore  digitale.

 

emarketer3

 

– – –

*eMarketer basa le sue stime sull’ analisi di diversi fattori, fra cui le condizioni macro-economiche, le tendenze storiche del mercato pubblicitario, le stime da altre società di ricerca e i trend nel consumo dei media.

 

 

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.