Internet: 41,7% la penetrazione in Italia (contro l’ 80% di Olanda e Norvegia)

| 16 febbraio 2008 | Tag:

eMarketer Una ricerca sulla situazione in Europa pubblicata da eMarketer – Dietro l’ Italia solo Polonia e Russia, che però ha registrato fra il 2006 e il 2007 una crescita del 23% e che nel 2012 dovrebbe raggiungere il 42,7%

———-

In Italia nel 2007 solo il 41,7% della popolazione adulta (24,2 milioni di persone) usano internet almeno una volta al mese, mentre paesi come l’ Olanda o la Norvegia superano l’ 80%. Sono alcuni dati ricavati da una ricerca realizzata per eMarketer da Ben Macklin e Karin von Abrams (qui sotto una delle tabelle), sugli utenti e sulla penetrazione di internet in alcuni dei principali paesi europei.

Come si può vedere dalla tabella, percentuali più basse di penetrazione di internet rispetto al nostro paese si registrano solo in Polonia (39%) e in Russia (24,8%), mentre in Spagna la percentuale è leggermente superiore a quella italiana, 47,9%.

Colpisce tra l’ altro, in questi dati, la “lentezza” con cui secondo le previsioni dovrebbe aumentare la penetrazione di internet nel nostro paese, che nel 2012 dovrebbe toccare il 51% della popolazione, mentre la Polonia dovrebbe raggiungere il 53,9% dei cittadini e la Spagna il 62% della popolazione.

La Francia e la Germania, che nel 2007 registrano rispettivamente il 52,3 e il 58,4 per cento, dovrebbero raggiungere nel 2012 una percentuale di penetrazione del 68,9 e del 70,4%.

Da segnalare (vedi tabella sotto) anche il ritmo particolarmente lento di crescita degli utenti internet in Italia. Fra il settembre 2006 e il settembre 2007 il numero è passato da 17.389.000 a 17.683.000, con un incremento di un solo 1%, inferiore a tutti gli altri paesi europei, escluso il Portogallo, dove il numero di utenti è addirittura diminuito, mentre la Russia ha fatto registrare un incremento del 23% e la Spagna del 18%.   

 

 

I commenti sono chiusi.