Helium, un nuovo ‘mercato’ di contenuti online

| 21 dicembre 2008 | Tag:

helium.jpg

L’ Eagle-Tribune, quotidiano del Massachussetts, ha stretto con Helium, un sito di citizen journalism, un accordo per rifornirsi di contenuti hyper-locali e sviluppare un dibattito politico-culturale più diretto con i propri lettori. Si tratta – spiega Editor’s weblog – del secondo giornale che prende questa iniziativa.

Il primo è stato The State Journal-Register (Illinois), che da settembre scorso sta utilizzando lo stesso sito. E si pensa che i partner di Helium siano destinati a crescere.   

Helium ospita un “mercato per i freelance” che consente agli editori di commissionare dei contenuti mirati a giornalisti freelance, oppure di scegliere ed usare i contenuti già esistenti. Cosa che consente poi al sito di pagare gli autori degli articoli utilizzati, siano giornalisti, aspiranti reporter o semplici amatori.

L’ Eagle-Tribune vorrebbe formare in questo modo dei gruppi di corrispondenti e reporter di zona o di comunità, dando così “una voce maggiore ai cittadini” che vivono nel luogo di diffusione del giornale, ha spiegato Al Getler, editore del quotidiano.

I commenti sono chiusi.