Huffington Post: il lettore sceglie il titolo ma non se ne accorge

| 20 Ottobre 2009 |

o

L’ Huffington Post utilizza un sistema curioso per fare un titolo il più azzeccato possibile: la redazione predispone due titoli per ogni articolo e il lettore ne visualizza uno a caso. Dopo 5 minuti di sperimentazione il sistema sceglie come titolo definitivo quello che ha richiamato più utenti al testo del pezzo.

Lo racconta Giuseppe Granieri sul suo Bookcafe.net (‘’L’ intelligenza dietro le notizie’’),  citando quanto scrivono Nieman Lab (How The Huffington Post uses real-time testing to write better headlines), che definisce «diabolicamente brillante» l’ idea, e Fast Company (How The Huffington Post Subtly Crowdsources Headlines).

Granieri dedica una seconda segnalazione alla ‘’scelta (coraggiosa) di Gawker, che mette i suoi lettori in condizione di consigliare notizie, proporre dei memo, eccetera eccetera’’.

Ne parla – precisa Granieri – la Columbia Journalism Review (Gawker Media, Potential-for-Anarchy Edition) definendolo un esperimento a metà tra l’user engagement e l’anarchia editoriale.

‘’Non sembra un giudizio totalmente lusinghiero, ma con queste piccole/grandi innovazioni di processo -in genere- conviene sempre stare a vedere prima di condannare’’.

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • Il contesto La riflessione di questa settimana arriva al termine della lettura di un articolo pubblicato sul sito "scenari italiani" in cui si parla di Elon Musk, di Twitter, e delle decisioni del […]
  • Torna digit anche se solo in “anteprima”: vi aspettiamo! Venerdì 27 marzo 2015 anteprima #digit15 alla Camera di Commercio di Prato. L'incontro previsto per le 10 della mattina è stato convocato dagli organizzatori della manifestazione (che poi […]
  • Giornali e giornalismo, una partita sempre più difficile Si riaffaccia l’ ipotesi di un modello-micropagamenti alla seconda giornata del Festival interrnazionale di Perugia - I giornali chiudono ma i lettori aumentano - La pubblicità va a […]
  • USA1 – ORGOGLIO EDITORIALE: ANCHE GLI EDITORI HANNO UN CUORE USA 2 -Un nuovovo ecosistema giornalistico / USA 3 - Fotogiornalismo sul web, il meglio del 2005 Nel suo blog Cablogrammi, Massimo Russo riporta alcune ‘’pillole’’ di orgoglio […]
  • Siamo dentro la civiltà digitale Estratti dall’ incontro-lezione di Carlo Verdelli, Direttore editoriale per l'Offerta Informativa della Rai, tenutasi  il 26 febbraio scorso all’Università di Padova a conclusione del […]

I commenti sono chiusi.