giornalismo

Digital life il film

27 Gennaio 2019 Tag:, , , , , , ,
Il modello VareseNews è uno dei pochi modelli vincenti del giornalismo digitale nativo. Il quotidiano online di Varese e provincia è finito come caso di studio dentro a diversi libri che nel tempo hanno provato a comprendere e spiegare  la rivoluzione digitale e in particolare i suoi effetti nel mondo dell'informazione e della comunicazione. Il direttore di VareseNews, Marco Giovannelli, è stato ospite più volte della nostra manifestazione dedicata al giornalismo e alla comunicazione digitale che si chiama digit. La manifestazione creata dal gruppo di VareseNews  che si chiama GlocalNews e che racconta il giornalismo iper(g)locale dal lontano 2012 è gemellata con digit.  Il modello imprenditoriale e comunicativo di VareseNews è forse impossibile da esportare e riprodurre fuori dalla provincia lombarda,  come spesso ammette e forse un pochino si rimprovera velatamente il suo stesso inventore e costruttore Marco Giovanelli, però molte delle cose che si sono inventati i giornalisti e i comunicatori che lavorano e collaborano con VareseNews valgono una gita sul sito o direttamente in redazione a Gazzada Schianno,  per essere studiate ed esportate. Negli anni abbiamo raccontato, anche qui sulle nostre colonne, alcuni degli esperimenti di giornalismo e comunicazione

Premio Morrione per il giornalismo d’inchiesta – una settimana in più per partecipare. Chiusura iscrizioni il 27 gennaio.

20 Gennaio 2019 Tag:, , ,
Il Premio promosso dall'Associazione Amici di Roberto Morrione ha l’obiettivo di promuovere, sostenere e incentivare il giornalismo investigativo. Il Premio è aperto a tutti i maggiorenni nati dopo il 31.12.1988 senza alcuna distinzione di titolo di studio, percorso lavorativo o altro. Possono partecipare anche gruppi di 3 persone. Le categorie in concorso sono due: Videoinchiesta e Inchiesta sperimentale.     CATEGORIA VIDEOINCHIESTA Il progetto dovrà contenere:
  • tema dell’inchiesta
  • obiettivo dell’inchiesta
  • fonti e testimoni disposti a collaborare
  • scaletta di fattibilità, piano di produzione (luoghi e tempi delle riprese e delle interviste da realizzare, progetti e/o storyboard)
Tra tutti i progetti di Videoinchiesta inviati la giuria sceglierà tre lavori che verranno realizzati con il contributo del Premio Roberto Morrione. A ciascuno dei progetti scelti verrà assegnato un contributo in denaro di 4.000 euro (in due tranche) ed il supporto di un tutor giornalistico. I progetti d’inchiesta verranno realizzati con il coinvolgimento di un tutoraggio legale e tecnico e potranno avvalersi di una consulenza musicale forniti dall’Associazione Amici di Roberto Morrione.     CATEGORIA INCHIESTA SPERIMENTALE La sezione sperimentale nasce per sostenere la realizzazione di intuizioni e proposte volte ad interpretare le potenzialità dei linguaggi e degli stilemi crossmediali, che , per loro natura in continuo mutamento, offrono sempre nuove opportunità ideative, capaci talvolta di

Per chi studia giornalismo

13 Gennaio 2019 Tag:, , , , , , , ,
Una lunga ma anche breve storia di tweet. Una sequenza di segnalazioni che proveremo  ad approfondire un poco mettendoli uno accanto all'altro. Per onorare con un piccolo tributo uno dei nostri fondatori ma soprattutto per provare a riportare al centro la barra. Rimettere nei binari un mestiere in fortissima crisi di identità. E non per colpa della rivoluzione digitale, tanto meno a causa di internet o come vogliamo definire la rete che ci permette di collegarci in tempo reale con tutto e tutti, di interagire, di reagire, di parlare ed essere ascoltati. Chissà se quest'idea che ci è venuta potrà consolidarsi e trasformarsi in una specie di rubrica fissa? Oggi proviamo a proporvela fateci sapere se Vi piace. Raffaele Fiengo, il nostro fondatore di cui sopra, nella sua vita ha fatto il giornalista per tanti anni, lo ha fatto in molti giornali ma soprattutto al Corriere della Sera dove è stato spesso anche rappresentante degli altri giornalisti in qualità di sindacalista e componente del Cdr. Fra le molte altre sue attività Fiengo ha sempre avuto una grande passione per l'insegnamento, ha provato, in punta di piedi e con l'atteggiamento schivo e sommesso

Un anno di Lsdi (Capodanno)

29 Dicembre 2018 Tag:, , , , , , , ,
Rieccoci a Voi in versione strenna  a ricordare in pochi semplici passaggi e in due specifici articoli tutto il lavoro svolto qui a bottega nell'anno che volge al termine, denominato convenzionalmente e solo ad alcune latitudini del nostro pianeta e per facilitarne la comprensione ai più: 2018esimo dalla nascita di Cristo. Abbiamo chiuso il pezzo natalizio con la citazione di alcune bellissime considerazioni di Antonio Gramsci; considerazioni che il grande pensatore del passato aveva formulato circa un centinaio di anni or sono e che, come forse qualcuno di Voi avrà avuto modo di vedere, bene si adattano a distanza di così tanto tempo anche al nostro presente. Ripartiamo da lì inserendo nella nostra narrazione altre considerazioni, mutuate da un bel lavoro didattico svolto in una scuola media umbra, ed elaborate da alcuni degli studenti di questa scuola. Si tratta di considerazioni che compongono un decalogo che mette in luce alcuni comportamenti per agevolare in tutti noi la costruzione di un processo di consapevolezza verso la transizione digitale denominato: "manifesto per la consapevolezza digitale".     Un lavoro davvero buono quello dei formatori e degli studenti umbri che pone l'accento su alcuni dei punti più

Mimmo Càndito. Per un giornalismo a testa alta – aperto il crowdfunding.

5 Dicembre 2018 Tag:, ,
Istituire un premio giornalistico intitolato a Mimmo Càndito e al suo “giornalismo a testa alta”. E’ questa l’idea che è venuta a colleghi, amici e familiari, a otto mesi dalla sua scomparsa. Per realizzarla è stata lanciata una campagna di crowdfunding.   “Grande reporter di guerra, esperto commentatore di politica internazionale, Mimmo Cándito ha raccontato conflitti in ogni angolo del mondo, attraverso un giornalismo di inchiesta serio, indipendente ed intellettualmente onesto” (www.retedeldono.it).     L’intenzione è quella di premiare gli articoli che rispondono a un modello di professionalità e di qualità dei contenuti che rispecchiano le caratteristiche  che hanno contraddistinto da sempre l’operato di Mimmo  Cándito:
  • indipendenza nella ricostruzione e nella rappresentazione dei fatti;
  • la competenza necessaria per interpretarli e collocarli in un contesto storico, geografico, e culturale;
  • valorizzazione di un impegno per la comprensione del mondo e i nessi e conseguenti condizionamenti della realtà italiana, rendendolo intellegibile a chi legge.
  Link e videointervista