Hate Speech #3

| 21 luglio 2015 | Tag:, , , , , , ,

Dopo il primo storify che introduce l’Hate Speech, e dopo la nostra partecipazione al convegno  <<PRISM Seminario Intensivo : discorsi di incitamento all’odio e la libertà di espressione: Come affrontare nel lavoro editoriale quotidiano>>a Firenze, continua il nostro dossier sull’incitamento all’odio.
Il clima di odio generalizzato ha effetti sulla vita di tutti i giorni.I temi dell’agenda setting e il modo nel quale i media parlano dei migranti hanno un ruolo fondamentale.

 

La lettura, la moderazione, la partecipazione alle discussioni che si sviluppano online attraverso i commenti diventa una della azioni fondamentali del lavoro giornalistico. Al più presto ogni organo di informazione anologico/digitale o nativo digitale dovrà mettere a punto i necessari regolamenti, detti anche policy, per gestire e regolare il flusso degli apporti della community in rete.

Ecco il secondo storify della nostra collaboratrice Iris Rossi, buona lettura!

Leggi anche:

  • A proposito di Hate Speech Cominciamo da oggi la pubblicazione di una serie di materiali che andranno a comporre un dossier sull' << incitamento all'odio >>, una pratica sempre più diffusa online assieme […]
  • Storify: Wannageddon NSA, Eternal blue, bitcoin, lotta fra Equation group e Shadows Brokers. Queste le parole chiave che verranno via via spiegate nello Storify Wannageddon:  mix di parole fra Wannacry e […]
  • La Piramide dell’Odio (notizie dagli scavi) di Benedetto Ponti - Docente di Diritto dell’informazione e Diritto dei media digitali presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di […]
  • Hatespeech #5 E’ di questi giorni il grave caso di hate speech che ha visto come bersaglio Iacopo Melio, ragazzo toscano ideatore della campagna “vorrei prendere il treno”. Iacopo ha ricevuto insulti e […]
  • Idee “digit”ali Il 2 e 3 ottobre scorso si è svolta presso la Camera di Commercio di Prato la quarta edizione di digit, il festival nazionale dedicato al giornalismo digitale di cui noi di Lsdi siamo […]

I commenti sono chiusi.