Il basso grado di soddisfazione degli utenti di Facebook apre le porte a Google+

| 20 luglio 2011 |

Acsi

I dati dell’ American Customer Satisfaction Index (ACSI) indicano che, nonostante un piccolo incremento, FB è all’ ultimo posto della classifica del tasso di gradimento da parte degli utenti elaborate dalla società Usa in collaborazione con ForeSee Results – Wikipedia al primo posto fra i social media, mentre Google registra il massimo della ‘soddisfazione’ nel campo dei motori di ricerca, con l’ 83% – A questo punto Google+ potrebbe facilmente lanciarsi all’ attacco e guadagnare spazi di mercato se riuscirà a dimostrare di poter fornire dei livelli di esperienza superiori

——

Il mercato dei social media è pronto per un nuovo concorrente che permetta agli utenti di connettersi con i propri amici.Lo sostiene il Rapporto 2011 sull’ American Customer Satisfaction Index (ACSI), realizzato in collaborazione con ForeSee Results.

Nonostante un piccolo incremento fra 2010 e 2011, Facebook (+3%, indice 66) è all’ ultimo posto della classifica di ‘soddisfazione’, non solo nella sezione dei social media, ma rispetto a tutte le aziende analizzate nella Ricerca (che è stata realizzata a giugno, prima della mega-pubblicizzazione del maggiore concorrente di FB, Google+.

E il basso livello registrato da Facebook – spiega una nota della società – indica che Google+ potrebbe facilmente lanciarsi all’ attacco e guadagnare spazi di mercato se riuscirà a dimostrare di poter fornire dei livelli di esperienza superiori.

”Non sappiamo ancora come Google+ si muoverà, ma sappiamo che Google è una delle aziende con il punteggio più alto nella nostra classifica, mentre Facebook è in coda”, spiega Larry Freed, presidentd e CEO di ForeSee Results. “L’ attuale dominio del mercato come quella di Facebook non può assicurare a lungo una sicurezza se l’ azienda non fornisce dei servizi di qualità più alta”.

Nonostante risulti il sito con il peggior incremento rispetto al 2010 (+1,3%), Wikipedia si posiziona in cima alla classifica dei social media, con una percentuale di gradimento pari al 78%. Alle sue spalle – commenta Webnews.it – si colloca YouTube, il cui gradimento sale al 74% con un +1,4% rispetto allo scorso anno. La maglia nera spetta invece a MySpace, il cui declino è comprovato dall’impossibilità da parte di coloro che hanno condotto i sondaggi di individuare un campione d’utenza sufficientemente ampio da poter avere valore statistico.

Acsi2A dominare il mondo della ricerca nel web è, come accade da diversi anni a questa parte, il gigante di Mountain View: Google si piazza infatti al primo posto con un gradimento dell’83% (+3,8 punti rispetto al 2010). Importanti passi in avanti sono stati compiuti da Bing, che dopo aver rosicchiato una buona fetta di mercato si piazza immediatamente alle spalle di “Big G” con un solo punto percentuale in meno. Al terzo posto si colloca Ask.com, il quale registra l’incremento più alto rispetto a 12 mesi fa con un +9,6%.

FoxNews.com è infine il portale per l’informazione in Rete più gradito dagli utenti statunitensi, con l’82% di lettori soddisfatti da quanto offerto. Medaglia di argento per ABCNews.com (77%), seguita a ruota da USAToday (76%). MSNBC, CNN e New York Times rappresentano le successive tre posizioni della classifica, con l’HuffingtonPost che si colloca immediatamente dopo.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.