Google in testa alla classifica dei primi 50 media Usa

| 2 aprile 2011 |

Paid50

Paid content ha pubblicato una classifica delle prime 50 aziende mediatiche digitali in termini di successo sul mercato Usa. Ai primi tre posti della PaidContent 50 ci sono i colossi del mondo online: Google, Yahoo. Apple. Microsoft è al quarto posto, AOL al settimo, Facebook è al decimo.

Nella lista – spiega Paid content – sono state inserite le compagnie che basano la propria attività sulla diffusione e la vendita diretta di contenuti e di pubblicità online, mentre sono state escluse le piattaforme di distribuzione dei contenuti, di registrazione degli indirizzi internet e le agenzie di pubblicità. E per aziende come Apple o Amazon sono stati esclusi dalla valutazione dei ricavi quelli derivanti dalle vendite di strumenti come iPad e Kindle.

La metodologia comunque è spiegata qui.

Leggi anche:

  • Verso un mondo Googlizzato? Ken Auletta, uno dei maggiori conoscitori del mondo dei media, descrive in un libro appena pubblicato in Italia ‘’ la fine del mondo come lo conosciamo’’ – ‘’Effetto Google’’ racconta […]
  • Google, un marchio da 100 miliardi di dollari Millward Brown ha pubblicato in questi giornai la lista dei marchi con il maggior valore al mondo. Senza nessuna sorpresa – commenta TechCrunch -, per il terzo anno di seguito […]
  • E-book: crescita esponenziale in Italia (af) - Ad un anno dalla sua fondazione, la libreria digitale BookRepublic ha realizzato, in collaborazione con la società di consulenza  A. T. Kearney, uno studio sul mercato italiano […]
  • L’ iPad danneggia il sistema degli abbonamenti dei quotidiani cartacei Secondo una ricerca del Reynolds Journalism Institute il 58,1% dei possessori di Pad  sono decisi a disdire l’ abbonamento al giornale di carta entro sei […]
  • Due ore al giorno sull’ iPad per i francesi Il primo studio realizzato oltralpe sull' utilizzo della tavoletta di Apple mostra che gli utilizzatori francesi lo usano dieci volte al giorno in media - E spendono circa 27 euro al […]

I commenti sono chiusi.