Il Birmingham Mail punta sull’ iperlocale con la collaborazione dei blog

| 19 agosto 2010 |

Birmingham Un interessante esperimento che dovrebbe rovesciare i tradizionali rapporti instaurati dai quotidiani con i siti web iperfocali – Il giornale ha dedicato una sezione del suo sito alla costruzione di una serie di comunità che, in collaborazione con i blogger locali, forniranno notizie e informazioni multimediali su 34 aree della regione

—–

Un interessante  esperimento di strategia iperlocale in Uk. Il Birmingham Mail (Trinity Mirror) ha destinato una sezione del sito web per la creazione di una serie di comunità ‘iperlocali’ in collaborazione con i blogger locali, allo scopo di fornire ai lettori notizie e informazioni multimediali su 34 aree delle West Midlands.

Lo annuncia HoldTheFrontPage.co.uk , spiegando – riporta Sfnblog – che le comunità scelte publicheranno servizi e segnalazioni di cronaca locale autoprodotti,notizie su  gallerie d’ arte ed avvenimenti culturali, riferimenti immobiliari e una serie di link ai post scritti dai blogger locali. Che avranno anche una voce nelle decisioni su come utilizzare le somme raccolte per beneficenza.

Più di 25 siti web iperlocali della città e delle zone limitrofe hanno aderito al progetto di condividere I propri contenuti sia sull’ edizione a stampa che su quella online, come ha spiegato un comunicato stampa.

Avendo lanciato una serie di siti iperlocali nel 2007 sulla Teesside Gazette e siti analoghi a Londra, Middlesbrough, Northumberland, Coventry e Cardiff, il gruppo Trinity Mirror ha avviato il programma di network di comunità in collaborazione con Talk About Local, un progetto per la gestione di comunità di blogger, spiega PressGazette.co.uk.

“Si tratta di una collaborazione veramente innovativa e la risposta cher abbiamo avuto è stata finora fantastica”, ha dichiarato nel comunicato David Brookes, direttore del Birmingham Mail. “Molti siti iperlocali vogliono promuovere la propria area di influenza a Birmingham e siamo convinti che noi possiamo aiutarli a farlo e che, nel contempo, ciò sarà utile per entrambi e, soprattutto, per gli abitanti di Birmingham”.

La rete di comunità è stata messa a punto con la collaborazione di Paul Bradshaw, ex docente di giornalismo online alla Birmingham City University,e  di William Perrin, fondatore del Talk About Local network. Questo accordo va in senso opposto alle precedent collaborazioni stabilite fra giornali locali e siti web indipendenti,  sostiene Journalism.co.uk.

“Talk About Local ha aiutato Trinity Mirror a collegarsi ad alcuni siti locali e a sviluppare una iniziativa che valorizza le storie prodotte a livello locale da volontari non per ottenerne soldi ma per spirito civico”, ha aggiunto Perrin nella nota. “In precedenza i rapporti fra giornali e siti iperlocali non hanno avuto un buon esito, con forti difficoltà e fraintendimenti. Speriamo invece che Birmingham possa indicare agli altri una strada da seguire”.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.