Quotidiani in forte espansione nei paesi emergenti

| 14 maggio 2008 | Tag:,

Il Times of India Percentuali di crescita a due cifre, secondo l’ International Herald Tribune –Il Times of India ha raggiunto i 3,5 milioni di copie ed ora è il più grande quotidiano del mondo in lingua inglese – Il Financial Times sbarca ad Abu Dhabi

———-

Diversamente da quanto succede negli Usa e in Europa, nei paesi in via di sviluppo l’ industria dei giornali sta vivendo un vero e proprio boom, guadagnando in  lettori e in pubblicità. Lo sottolinea l’ International Herald Tribune, aggiungendo che la diffusione cresce con percentuali a due cifre sia in Africa che in Asia, e che nuovi quotidiani stanno nascendo “dal Rwanda al Tajikistan”.

In molti mercati in sviluppo, si registrano letteralmente milioni di nuovi lettori. “Leggere un giornale è qualcosa a cui si apira, invece che un’ abitudine retrograda come viene percepita in gran parte dell’ Occidente, spiegano i manager in India, uno dei mercati che cresce più velocemente”, scrive l’ IHT.

Il Times of India, per esempio, ha una diffusione di 3.5 milioni di copie, più del 10% rispetto allo stesso periodo dell’ anno scorso, e dichiara di essere il più grande giornale in lingua inglese del mondo.

Nuove edizioni di giornali vengono lanciati nei paesi in via di sviluppo da esponenti governativi, gruppi finanziari e singoli uomini d’ affari, e il loro successo sui mercati in sviluppo comporta un aumento del loro giro d’ affari. Ad esempio, il Financial Times ha appena lanciato una edizione per Abu Dhabi e quindi sta espandendo la sua “copertura” giornalistica in quel paese, spiega IHT.

“Vediamo un grande potenziale nei mercati emergenti”, commenta John Ridding, direttore generale del Financial Times con IHT. “Su questi mercati c’ è una forte domanda in crescita di una forte industria”.

(via Sfn)

I commenti sono chiusi.