INTERNET: NEL FUTURO SUPERCONNETIVITA’ E NEOLUDDISMO

| 28 settembre 2006 |

Una ricerca americana raccoglie ipotesi, dubbi e profezie sulla rete del 2020 – Un articolo di Luca Castelli sulla Stampa

————————–

”Prepariamoci a una nuova era di superconnettività e neoluddisti. E’ questo lo scenario che secondo una ricerca del Pew Internet and American Life Report ci attende per il 2020, quando le reti digitali si espanderanno fino a coprire la quasi totalità delle nostre attività quotidiane e dalle ceneri del luddismo ottocentesco sorgerà una nuova setta di “nemici delle macchine”, post-moderni e no global, pronti a tutto pur di fermare il progresso tecnologico”.

E’ così che Luca Castelli, sulla Stampa, sintetizza la ricerca del Pew.

”Ripetendo un’esperienza del 2004 – spiega Castelli -, l’istituto di ricerca americano ha contattato qualche centinaio di esperti di informatica, politica ed economia e li ha messi di fronte ad alcune questioni relative al futuro a medio termine della Rete e ai cambiamenti che da essa deriveranno per la società, basandosi sulla direzione che hanno preso negli ultimi anni le nuove tecnologie.

Il panorama che viene fuori dalle risposte – raccolto nel documento “The Future of Internet II” – vede una Rete in continuo progresso, sia orizzontale che verticale. Lentamente ma con una certa regolarità, Internet si espanderà geograficamente, raggiungendo anche quelle aree del pianeta che oggi non sono ancora connesse. Inoltre, l’interazione tra l’uomo e il Web non riguarderà più soltanto una comunicazione filtrata da computer, ma scenderà in profondità, coinvolgendo diversi nuovi tipi di funzioni, apparecchi, settori”.

L’ articolo è qui

Il testo completo della ricerca è qui .

I commenti sono chiusi.