Spreaker, la radio libera tutti!

| 1 Luglio 2011 |

Spreaker

E’ lo slogan di una giovane start-up bolognese – Spreaker appunto – che permette a chiunque, con pochi passaggi e gratuitamente, di dar vita gratuitamente alla propria radio online.

La piattaforma, spiega l’ azienda, consente di creare uno show radiofonico completo di parlato e musica mixati  attraverso una vera ‘’deejay console’’ pronta a riprodurre in rete un fedele esempio delle console dei professionisti.

Più di 100mila utenti registrati e oltre 300mila ascoltatori unici mensili sono i numeri indicati dall’ azienda come indice di un promettente successo.

Ma qual è la sua forza? Probabilmente la semplicità nella creazione di contenuti live o podcast. Basta collegarsi al sito www.spreaker.com ed effettuare la registrazione gratuita e il gioco ha inizio. Lʼapplicazione mette a disposizione degli utenti una console di mixaggio online e una vasta libreria di brani creative commons ed effetti per creare in maniera professionale il proprio show.

Spreaker consente inoltre di scaricare applicazioni per iPhone, iPad e iPod Touch e di condividere dirette o file audio tramite i social network.

Lo staff di Spreaker, che ha sede a San Francisco, dove sta cominciando a cercare nuovi capitali, ha vinto il  Premio Marconi 2011 per la comunicazione.

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • IL WEF DI DAVOS COSTITUIRA’ UN COMITATO MEDIA ----------- Il World Economic Forum di Davos sta concentrando un forte interesse nei confronti dell’ industria dei media e sta lavorando alla creazione di un nuovo sottocomitato, l’ […]
  • Nove consigli di content marketing per giornalisti (e altre segnalazioni) - 9 consigli di Content Marketing per giornalisti In una presentazione di 30 slide denominata A no-bull discussion about creating good content… and how to do it, Craig Silverman offre 9 […]
  • Google in guerra contro i ‘redazionali’ non dichiarati adeguatamente ‘’Se non si dichiarano adeguatamente i contenuti a pagamento, che si tratti di native advertising o advertorial, quando c’è di mezzo un passaggio di soldi, e se gli utenti non ne sono […]
  • PARTE EDIZIONE E-PAPER DI LES ECHOS Il quotidiano economico ha avviato la campagna di sottoscrizione - L’ abbonamento standard per un anno, compreso il lettore iLiad, costa 649 euro – In metro nell’ ora di punta si può […]
  • Erasmus Una studentessa del corso di Linguaggio Giornalistico del Prof. Raffaele Fiengo, uno dei fondatori e maggiori contributori di Lsdi, docente nel corso di laurea in Comunicazione […]

I commenti sono chiusi.