Pubblicità online: negli Usa quella locale toccherà i 14 miliardi di dollari nel 2012

| 24 Marzo 2008 | Tag:

Il logo della Borrell

La spesa per la pubblicità locale online negli Stati Uniti ha superato i 7,5 miliardi di dollari nel 2007 e si prevede che raggiungerà i 14 miliardi nel 2012, stando a una recente ricerca della Borrell Associates.

Nel 2007, circa i due terzi dei ricavi sono venuti da banner e da normali inserzioni, per un totale di circa 5 miliardi. Mentre i video online e le inserzioni tramite motori di ricerca hanno portato altri 2 miliardi, cioè il 29%.

Il rapporto si dovrebbe rovesciare nel 2012, quando banner e inserzioni dovrebbero fatturare 2,5 miliardi di dollari, mentre gli investimenti sui motori di ricerca e nei video dovrebbero raggiungere i 10,8 miliardi di dollari, rappresentando così il 75% del totale della spesa.

La pubblicità via e-mail è cresciuta nel corso degli ultimi anni, ma resta ancora indietro alle altre come importanza, secondo Borrell Associates.

(via SfnBlog).

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • Viva la stampa morta e viva Abbiamo questa raccolta di articoli del nostro passato sui cui riflettere e poi ricominciare a pensare e poi dopo riflettere un'altra volta. Scherzi a parte, questa settimana facciamo una […]
  • Profezie spagnole Prendiamo spunto quest’oggi da un articolo del nostro archivio del 2014. Si tratta di una riflessione, a dir poco, profetica, scritta da un grande giornalista spagnolo,  Miguel Ormaetxea. […]
  • Generazione tik tok (prima parte) Partendo dai tik tokers, e andando a ritroso fra instagrammers,  followers, o "semplici", web surfers; potremmo scoprire e scoprirci digitali, molto digitali. Molto più digitali di quanto […]
  • Visti e sentiti nel 2021 (prima parte) Eccoci arrivati come ogni anno agli articoli di riepilogo di fine stagione. Una summa veloce e senza fronzoli - o forse con ? - del meglio del meglio dell'anno appena trascorso, qui, alle […]
  • Lavorare per Netflix Il giornalismo non è in crisi. Qui a bottega lo diciamo da tempo, in netta controtendenza e opposizione rispetto alle posizioni più diffuse e commentate.  Bisogna cambiare radicalmente […]

I commenti sono chiusi.