Le Figaro cambia la “prima” modellandola sul web

| 18 Luglio 2008 | Tag:

Le Figaro

Da mercoledì Le Figaro ha cambiato la sua prima pagina per modellarla come l’ immagine del suo sito internet, che si è piazzato al primo posto nella classifica dei siti di informazione in Francia con i suoi 3,173 milioni di visitatori unici in giugno, secondo la classifica di Nielsen/NetRatings.

"Questi risultati – spiega in un comunicato il quotidiano – confortano la strategia di sviluppo del Gruppo Figaro, che dal 2005 ha intrapreso una strategia di sviluppo delle sue attività digitali attraverso la realizzazione di un portale di informazione generalista”, riporta l’ AFP.

In un editoriale, Etienne Mougeotte, direttore delle redazioni del gruppo, spiega che se “il giornale vuole restare fedele al suo passato e ai suoi valori, deve sposare il suo tempo ed entrare a pieno titolo nell’ era digitale. Il web non è il concorrente di un grande quotidiano, ma è il suo complemento indispensabile”.

(via Editor’s Weblog)

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • Profondità e superficie Ogni tanto accade che da queste parti si vada a scavare dentro agli archivi e si propongano contenuti di qualche anno addietro, talvolta anche molti anni, per riprendere segnalazioni, […]
  • Viva la stampa morta e viva Abbiamo questa raccolta di articoli del nostro passato sui cui riflettere e poi ricominciare a pensare e poi dopo riflettere un'altra volta. Scherzi a parte, questa settimana facciamo una […]
  • Profezie spagnole Prendiamo spunto quest’oggi da un articolo del nostro archivio del 2014. Si tratta di una riflessione, a dir poco, profetica, scritta da un grande giornalista spagnolo,  Miguel Ormaetxea. […]
  • Il nostro nuovo lavoro Partendo da un post del 2006 - 16 anni fa non zucchine - proviamo a parlare di giornalismo, di quel tipo di giornalismo che ci piacerebbe molto vedere praticato da molti nostri colleghi, […]
  • Generazione tik tok (prima parte) Partendo dai tik tokers, e andando a ritroso fra instagrammers,  followers, o "semplici", web surfers; potremmo scoprire e scoprirci digitali, molto digitali. Molto più digitali di quanto […]

I commenti sono chiusi.