New York Times

Giornali: l’ossessione del primato della carta

24 Maggio 2014 Tag:, , , ,

NYT“Le abitudini e le tradizioni costruite in oltre un secolo e mezzo di giornalismo su carta sono una potente forza conservatrice nella transizione al digitale – non c’ è niente di più forte dell’attrazione gravitazionale della Prima Pagina. […] Ma è sempre più chiaro che non ci stiamo muovendo con sufficiente urgenza”.

  E’ uno dei passaggi chiave del rapporto interno del  New York Times sul faticoso processo di passaggio dalla carta al digitale. Dopo la diffusione del documento, il dibat­tito, rileva Pier Luca Santoro, si è con­cen­trato soprattutto sulla ‘morte’ della home page. Ma quel rapporto contiene anche altro: una lettura diversa viene

Tempi duri per il NYT, dopo il licenziamento di Abramson un report denuncia falle nella strategia digitale

17 Maggio 2014 Tag:,

JillProseguono frenetiche le reazioni nella media-sfera Usa (con ampi rilanci via Twitter) sul licenziamento in tronco, annunciato mercoledì pomeriggio, di Jill Abramson, top editor del New York Times, nota per aver portato la ‘parità di genere’ in quella redazione e per aver diretto in questi anni un team che ha vinto vari Premi Pulitzer e ha perfino fatto crescere le vendite.

  Nelle ultime ore molto è stato scritto sul perché di questo inatteso terremoto, e come si è manifestato.   E pur se tutti i dettagli non sono ancora noti, tanti i reporter-segugi impegnati a scoprirlo (se mai ci riusciranno).  

”Spiegare le news“: ci prova anche il New York Times

22 Aprile 2014 Tag:, , , , ,
UpshotÈ ambizioso l' obiettivo di The Upshot, la sezione online appena lanciata dal New York Times, in sostituzione di quanto faceva Nate Silver, ora manager di FiveThirtyEight, sul “data journalism”,  e come risposta al “giornalismo esplicativo" che sta proponendo Ezra Klein su Vox Media.   (altro…)

Tu chiamala, se vuoi, professione

12 Marzo 2014 Tag:, , , , , , ,
post ‘’Questo lavoro sta cominciando a somigliare a quello dei poeti: bello, nobile, persino utile, ma quasi senza mercato’’. E’ Luca Sofri che usa questo paragone in un bell’ articolo (che consigliamo vivamente), intitolato ‘’A un giovane giornalista, o come lo chiameremo’’, dedicato a certezze e incertezze della ‘’professione’’: fra virgolette perché Sofri si chiede anche se non sia ‘’anacronistico persino chiamarla ‘professione’‘’.   L’ articolo dà conto di  un pezzo sul New York Times (superconsigliato anche questo) in cui Margaret Sullivan, la public editor del giornale (il redattore incaricato di controllare la correttezza deontologica della testata nell’ interesse dei cittadini),  mette insieme una serie di osservazioni ‘’su cosa sta cambiando nel mestiere dei giornalisti e nel ruolo dei media e di tutti gli enti che fanno informazione’’.   (altro…)

New York Times assume un biologo come Chief Data Scientist per il giornalismo del futuro

15 Febbraio 2014 Tag:, , ,

NYTNel percorso obbligato dell’ integrazione continua tra informazione e tecnologia, la settimana scorsa il New York Times ha messo a segno un bel colpo: l’ assunzione del Prof. Chris Wiggins, un biologo, come Chief Data Scientist.

Una collaborazione tanto inedita quanto innovativa, iniziata lo scorso autunno durante l'anno sabbatico di Wiggins, che si appresta ora a trascorrere una giornata a settimana in redazione per guidare il nascituro gruppo di studio per "l'apprendimento automatico". Docente di matematica applicata e membro dell’Institute for Data Sciences and Engineering presso la Columbia University, fra le sue eclettiche attività Wiggins è anche co-fondatore di hackNY, progetto mirato a «portare la prossima generazione di hacker nella comunità di innovatori di New York». (altro…)