La strategia globale del Guardian (e altre segnalazioni)

| 21 aprile 2013 |

Guardian Notizie, riflessioni e analisi in circolazione

 

– La strategia globale del Guardian

– Chi ha paura di Twitter?

– Twitter avrà un suo editor dati globale

– Anche twitter avrà il suo servizio di musica

– Assange parla a Google: pubblicato su Wikileaks il testo di cinque ore di intervista

– Formicablu ospita a Bologna Aron Pilhofer del NY Times

– Italia tra le principali sorgenti di spam

– “Fatti smart!” : in un video tutorial le indicazioni del Garante per proteggere la privacy su smartphone e tablet

– Consumi: studio, i new media rivoluzionano approccio italiani

– Nasce Inpiù, quotidiano di informazione digitale

– Ovum analizza vari aspetti della Gamification, oltre la tecnologia

– Il Piacere Laico del Mattino

– Anonymous lancia un sito di citizen journalism

– Source: la piattaforma dati che state cercando

– La Matrice del Native Advertising

– La pubblicità Usa crede nella rete

– Record di investimenti in pubblicità a stampa, merito di Microsoft?

– Pubblicità, investimenti febbraio -17,7%, peggio di gennaio – Nielsen

– WhatsApp è più popolare di Twitter: 200 milioni di utenti attivi

– La SEO del futuro NON è la SEO

– #SGCP: la tre giorni della comunicazione politica

– Ecco la legge per i protagonisti della comunicazione

– Va forte la tv non generalista

– Quando (anche) le parole uccidono le donne

– Associazione stampa sportiva mondiale, ancora un italiano presidente

– Rossi (Fnsi): il giornalismo deve cambiare. E urge dare dignità ad addetti stampa

 

(Qui i link agli articoli).

 

I commenti sono chiusi.