Un nuovo modello di giornalismo investigativo

| 7 gennaio 2010 |

Caslifornia1 California Watch è un progetto nonprofit che punta a fornire ai lettori gli strumenti per approfondire le questioni locali e intervenire in prima persona – Una redazione di 13 persone con vari database e sezioni di servizio aperte a tutti i cittadini – Una iniziativa del Center for Investigative Reporting (CIR)

———-

Nasce un nuovo sito web che punta a rendere i lettori capaci di approfondire le inchieste che i suoi giornalisti realizzano e di reagire in prima persona.

Si tratta di California Watch, un progetto di giornalismo investigativo non profit lanciato dal Center for Investigative Reporting (CIR) , con relativo blog, che pubblica i risultati del lavoro giornalistico.

Il sito ha vari database e un servizio di ricerche a cui i lettori possono accedere direttamente, ricavando informazioni sull’ andamento economico, su dati statistici relativi al crimine, questioni legate alla scuola e all’ inquinamento. E ci sono delle sezioni con informazioni di servizio per contattare pubblici ufficiali, con le condizioni per accedere agli archivi pubblici e, parallelamente, consigli professionali sul processo di raccolta delle notizie

L’ idea – spiega Editorsweblog -è fare in modo che il lettore possa accedere alle informazioni che lo interessano, sia relative alla propria zona che agli argomenti preferiti, e agire.

California Il direttore esecutivio di CIR, Robert Rosenthal, precisa che il suo centro continuerà a produrre Giornalismo investigative su questioni nazionali e internazionali, ma conmcentrandosi nello stesso tempo anche su problemi specifici che toccano gli abitanti della California.

“Abbiamo creato una squadra investigativa sulla California che indagherà non solo sulla corruzione e il malaffare, ma susciterà dibattiti e darà ai cittadini gli strumenti per imparare e individuare le soluzioni che possano presumibilmente migliorare la qualità della vita in quello stato’’, aggiunge Rosenthal.

California Watch, che ha una redazione di 13 persone, è stato lanciato l’ anno scorso come un nuovo modello di giornalismo investigativo regionale. Diversamente da quanto avviene con altre strutture giornalistiche nonprofit come ProPublica o Texas Tribune, i suoi servizi vengono distribuiti su larga scala attraverso rapporti di collaborazioni con editori locali e regionali di tutta la California.

L’ iniziativa – commenta Editorsweblog – sembra riscuotere un buon successo, con articoli pubblicati anche prima del lancio ufficiale, a dicembre, ma bisognerà vedere se il modello nonprofit sarà sostenibile.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.