La stampa spagnola taglia l’ 11% dei posti di lavoro in un anno

| 28 dicembre 2010 |

Spagna

La stampa spagnola ha ridotto dell’ 11% i propri dipendenti fra il 2008 e il 2009 secondo il Libro Blanco de la Prensa 2011, curato dall’ Associazione spagnola degli editori di quotidiani (Aede). Gli addetti, riferisce Prnoticias –  sono passati infatti complessivamente da 11.474 a 10.190.

Gran parte dei tagli riguardano i quotidiani generalisti e le testate sportive. Fra i giornali più noti, El Pais è stato quello che ha tagliato di più (392 addetti), mentre Abc ha ridotto i propri organici di 103 lavoratori ed El Mundo di 14.

Queste tre testate, insieme a La Razon, avevano tagliato 906 posti di lavoro fra il 2003 e il 2009.

Complessivamente, nel corso del 2009 – spiega il Libro bianco – i giornali spagnoli hanno registrato perdite dopo le imposte per complessivi 34,2 milioni di euro. Per i quotidiani il biennio 2008-2009 è stato il periodo di peggiore crisi della propria storia, con un calo del 41% delle vendite di spazi pubblicitari.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.