I giornalisti di colore più colpiti dei ‘bianchi’ dai tagli nelle redazioni Usa

| 29 aprile 2010 |

Black

I giornalisti di colore negli Stati Uniti sono i più colpiti dai tagli negli organici delle redazioni che gli editori americani stanno effettuando per cercare di contenere la crisi. Lo rivelano una serie di dati diffusi dall’ American Society of News Editors in occasione della sua annuale conferenza di Washington.

Secondo Hispanic Link, sebbene le persone di colore costituiscano un terzo della popolazione Americana, attualmente rappresentano solo il 13,26% dei redattori di giornali, la percentuale più bassa registrata negli ultimi 12 anni.

Per quanto riguarda i cittadini ispanici, che costituiscono il 16% degli abitanti Usa, la loro presenza nelle redazioni è pari al 4,4% del totale.

Nel corso del 2009 gli organici complessivi delle redazioni dei quotidiani sono calati dell’ 11%, da 46.700 a  41.500 giornalisti. Fra i non  bianchi sono invece diminuiti del 12,6%, da 6.300 a 5.500, con un -25%  rispetto al picco del 2006 (7.400 persone).

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.