Giornalismo partecipativo: BayCitizen raccoglie 3,7 milioni di dollari

| 29 maggio 2010 |

BayCitizen Nasce nella baia di San Francisco una nuova testata online non-profit che punta a far sopravvivere l’ informazione locale dopo la crisi del principale quotidiano della zona, il San Francisco Chronicle – Oltre alla dotazione iniziale di partenza, il sito ha raccolto in poco tempo 65.000 dollari attraverso piccole donazioni da parte di oltre 750 cittadini

———-

Lanciata in questi giorni Bay Citizen, una nuova testata giornalistica non-profit con sede a San Francisco (California) con una redazione di 25 persone e una dotazione iniziale di investimento per  3,7 milioni di dollari. In più, Bay Citizen ha già raccolto, attraverso la sua campagna di sostegno, altri 65.000 dollari, con piccole donazioni (da 50 dollari in su) da parte di “oltre 750 persone”.

Il suo sito, www.baycitizen.org, presenta aerticoli e servizi realizzati dai 14 giornalisti insieme a una rete comunitaria di blogger e di commentatori.  L’ impegno è di stringere un forte legame con la comunità attraverso l’ invito a sottoporre spunti e articoli e ad allargare la rete dei blog collegati ed ospitati sulla piattaforma.

Bay Citizen, in precedenza conosciuta come Bay Area News Project, è stata studiata come un modo di assicurare la sopravvivenza dell’ Informazione locale quando si seppe che il San Francisco Chronicle era in forti difficoltà.

(via Ejc.net).

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.