Pubblicità: internet continua a ‘’schiacciare’’ giornali e tv

| 27 dicembre 2007 |


Una recente ricerca della Nielsen – Online a più 16%, mentre i giornali perdono il 7,4% (nazionali) e il 5,2% (locali) – Meno 2,5% i ricavi pubblicitari nei network televisivi

————-

La pubblicità su internet continua a fiorire, mentre giornali e tv continuano a calare, secondo la Nielsen.

Per i primi 9 mesi dell’ anno – spiega John Gartner su marketingshift.com – , la pubblicità online cresce di circa il 16%. I giornali nazionali e locali perdono rispettivamente il 7,4 e il 5,2% e i network televisivi calano del 2,5%.

Questi dati provano che i siti di informazione online con aggiornamenti e commenti continui e i blog sono sempre più i luoghi dove si va. I magazine, comunque, continuano ad andare bene, con un più 7,7%, indicando che per quato riguarda i prezzi non c’ è niente che suoni meglio come la carta patinata.

I giornali continueranno ad essere delle importanti autostrade dell’ informazioni, ma come i network televisivi non possono continuare a dettare i costi dell’ advertising oppure formare l’ opinione pubblica nella stessa maniera. La generazione nata nel 21/o secolo non vedrà i giornali nelo stesso modo di come li vediamo noi, usandoli come una fonte secondaria e non primaria.

L’ immediatezza è la chiave del consumo di notizie, mentre il giornalismo d’ inchiesta ed i servizi possono aspettare per ottenere la qualità migliore.

(via MediaPost/)

I commenti sono chiusi.