Tv: per la prima volta la pay tv batte i canali commerciali

| 30 dicembre 2004 |

In Gb 3,2 miliardi di sterline (4,6 miliardi di euro) nel 2003 contro i 3,15 delle tv finanziate dalla pubblicità. Per la prima volta la «pay» batte i canali commerciali. E’ accaduto in Gran Bretagna, dove i ricavi della pay-tv hanno raggiunto nel 2003 i 3,2 miliardi di sterline (4,6 miliardi di euro) contro i 3,15 miliardi di sterline complessive dei ricavi pubblicitari andati alle tv commerciali.

Del totale dei 3,2 miliardi di ricavi – scrive Marco Niada in un servizio di qualche giorno fa su ‘Il Sole – 24 ore’ – circa metà proviene dai canali sportivi (757 milioni) e dai film (645 milioni). Questi dati – rileva ancora Niada – danno l’ idea di quanto importante sia la posta in gioco anche in Italia, considerando che la Gran Bretagna è in anticipo di una decina d’anni sul nostro Paese in materia di tv a pagamento.

L’articolo di Niada qui

Leggi anche:

  • PUBBLICITA’: MERCATO IN CRESCITA DEL 50% NEI NUOVI MEDIA Le previsioni di Marco Testa, presidente di AssoComunicazione -Incremento superiore al 50% nel comparto digitale, decolla la tv satellitare, bene anche la raccolta nella free press – […]
  • Data journalism: una mappa dei migliori (e peggiori) ospedali italiani Una mappa dei migliori e dei peggiori ospedali italiani è il primo interessante risultato di un grosso progetto di Data journalism, di investigazione giornalistica attraverso i dati, a […]
  • Un utente su 5 va sul web via tv Una conferma della progressiva pervasività degli schermi nel campo del consumo dei media (Il nuovo mondo è multischermo/ ) viene dai dati di una ricerca in 14 paesi condotta da NPD, […]
  • Go Pokemon Go Pokemon GO  è un gioco che grazie ad un'interfaccia di realtà aumentata permette di catturare personaggi della fantasia << i pokemon >>, appunto,   non nel gioco ma dentro […]
  • Libri in edicola, giornali in crisi "L'invasione delle edicole", ossia metti un libro in mezzo al giornale: capolavori mondiali, pur se datati, o mezze cartucce della letteratura, spacciati alla stregua d'una raccolta di […]

I commenti sono chiusi.