MediaPart

Partito Mediapart, un giornale online “indipendente, digitale e partecipativo”

18 Marzo 2008 Tag:,
mediapart Lo dirige Edwy Plenel, ex capo redattore di Le Monde, con la collaborazione di altri noti giornalisti francesi – Il principale campo d’ azione sarà “il giornalismo sul campo, l’ inchiesta” – Investimenti per 3,7 milioni di euro – Il sito sarà accessibile solo per abbonamento (9 euro mensili) e l’ obbiettivo è di raggiungere 25.000 abbonati entro il marzo 2009 ----------

Indipendente, digitale e partecipativo.

E’ con questi tre aggettivi che il direttore Edwy Plenel definisce Mediapart, il nuovo giornale che è partito domenica su internet dopo diversi mesi di gestazione (Vedi Lsdi,  http://www.lsdi.it/2008/02/06/mediapartfr-sotto-attacco-giudiziario/).   

Con Plenel, altri tre noti giornalisti, François Bonnet, Gérard Desportes e Laurent Mauduit.

Ex capo redattore di Le Monde (dove ha lavorato fra il 1980 e il 2005), 55 anni, giornalista investigativo molto noto ma spesso anche criticato, Plenel ha presentato Mediapart al Salone del Libro di Parigi, confermando la volontà di privilegiare “il giornalismo sul campo, l’ inchiesta”.
(altro…)

MediaPart: un accordo amichevole mette fine alla vertenza giudiziaria

8 Febbraio 2008 Tag:,
Il logo di Mediapart

Il gruppo editoriale Média-Participations ha rinunciato all’ azione giudiziaria nei confronti di MediaPart (vedi http://www.lsdi.it/2008/02/06/mediapartfr-sotto-attacco-giudiziario/ ) con un accordo amichevole intervenuto in seguito a una iniziativa del suo presidente, Vincent Montagne.

In un comunicato comune diffuso mercoledì, le due società hanno annunciato  la fine della vertenza. E MediaPart ha confermato per il 16 marzo il lancio ufficiale del sito.

In particolare – spiega il comunicato – “MediaPart limitera l’uso del suo marchio alla sola testata online e fino al momento del suo lancio modificherà la grafica del suo logo per ridurre qualsiasi rischio di somiglianza. Questa chiarificazione permette a Média-Participations di procedere serenamente nei suyoi progetti. Nell’ interesse comune le due società si sforzeranno, nelle loro comunicazioni, di differenziare i propri marchi’’.

“Qualcuno si meraviglierà di questa rapida conclusione - commenta Edwy Plenel, il direttore di MediaPart -. Qualcun altro giudicherà eccessivo l’ allarme lanciato sul nostro sito. Per parte mia mi contento di constatare che, dopo aver ricevuto una citazione in giudizio che mi