voucher

I media vouchers e la democrazia dell’informazione

1 Luglio 2021 Tag:, , , , , , , ,
Julia Cagé è una grande sostenitrice dell’intervento pubblico a sostegno dei media. E’ stata ospite del Festival dell’Economia di Trento, dove ha tenuto un seminario dal titolo “I media vouchers e la democrazia dell’informazione”. Il tema come forse alcuni di Voi sanno ci sta particolarmente a cuore (anche con la Q).   Il nostro Marco Dal Pozzo ci studia e ci ha studiato da epoca non sospetta. Nel 2013, al termine di un primo lungo ciclo di ricerche ha pubblicato un e-book sul tema intolato: "1 news, 2 cents la qualità costa. Un modello sociale per l'editoria".  C'è vita sul Marte, persino per il giornalismo. Si potrebbe dire. E dopo che le tesi enunciate dal nostro ricercatore, amico e sodale; sono state ampiamente respinte dal consesso ufficiale e ufficioso dei dotti medici e sapienti della categoria. Finalmente arrivano altre tesi: simili, molto vicine, per non dire uguali e in fotocopia; a quelle del nostro associato. Contenti e per nulla turbati dall'evento, vorremmo ribadire il concetto e per questo Vi proponiamo l’intero resoconto dell’incontro, con Julia Cagè al Festival dell'economia di Trento;  guidato da Alessia Rastelli, giornalista del Corriere della Sera. Per documentare meglio,

Voucher formativi destinati a giovani professionisti della Regione Toscana. Scade il 30 settembre 2017.

18 Settembre 2017 Tag:, , , ,
La Regione Toscana, attraverso il Fondo Sociale Europeo,  mette a disposizione delle agevolazioni per la crescita e l'aggiornamento professionale dei giovani iscritti agli albi professionali di ordini e collegi e di coloro che esercitano professioni non regolamentate. La  misura  è  volta  a  supportare  interventi  individuali  di  formazione  continua per  aumentare  le  competenze  e  sostenere  la  competitività  professionale  dei  giovani lavoratori autonomi intellettuali.   Il finanziamento avviene sotto forma di voucher individuali, per la copertura, totale o parziale di:
  • spese per corsi di formazione e aggiornamento professionale,
  • master di primo e secondo livello
  • ultima annualità delle scuole di specializzazione riconosciute dal Miur.
Il contributo concesso può variare da un minimo di 200 euro ad un massimo di 3 mila euro.   Possono presentare domanda giovani lavoratori autonomi – di tipo intellettuale - residenti o domiciliati in Toscana, che non abbiano compiuto i 40 anni di età, iscritti ad albi di collegi, ordini e associazioni professionali riconosciute legalmente o iscritti alla gestione separata dell'Inps.   Bando: qui   Link: qui   Informazioni:  [email protected] Ufficio Giovanisì: numero verde 800 098 719,  [email protected]   Scadenza: 30 settembre 2017