Citizen journalism a difesa dei diritti umani

| 11 Dicembre 2006 |

Peter GabrielCitizen journalism significa anche (e soprattutto, a volte) azione concreta a difesa dei diritti umani e denucia degli abusi. È quanto va facendo Witness, organizzazione che fornisce video-camere a comuni cittadini per documentare tali abusi e portare allo scoperto chi li perpetra (al momento è particolarmente il caso di Burma). Ne parla Peter Gabriel, noto musicista e co-fondatore di Witness, in una video-intervista dove sottolinea tra l’altro la centralità del connubio tra media activism e nuove tecnologie.

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • I Marines sbarcano su Twitter Il Pentagono ha autorizzato l’ uso di Twitter, Facebook e degli altri social network nelle forze armate Usa, ritenendo che i benefici dei social media sarebbero superiori alle […]
  • Politico, o ‘’la fabbrica degli scoop’’ Dopo due anni di sperimentazione ci si chiede se il sito sia il modello del futuro - Quello che finora era un "azzardo" entro sei mesi dovrebbe trasformarsi in "profitto" – Ma i ritmi […]
  • UNA RETE DI COMPUTER PER AGGIRARE LA CENSURA Un proxy service da privato a privato permette agli internauti dei paesi come la Cina di appoggiarsi per navigare ai computer di cittadini di paesi liberi – Una interessante risorsa […]
  • Uk riots, l’ uso di Twitter e Facebook è un diritto fondamentale? I social network non sono come un’ autostrada che si può chiudere in casi di emergenza, come sostiene il primo ministro inglese, e farlo – sostenendo che ‘’non sarà certo la fine del […]
  • Quotidiani in crescita dell’ 8% (ma in India) La  diffusione dei giornali su carta è cresciuta di oltre l’ 8% fra 2010 e 2011. Ma in India. In particolare l’ aumento – spiega Indiatimes – è dovuto a un significativo sviluppo delle […]

I commenti sono chiusi.