Quotidiani

Usa: 2600 giornalisti in meno nel 2012 nei quotidiani (38.000 rispetto ai 52.600 del 2007)

27 giugno 2013 Tag:, , , , , , , , , ,
Usa Nel 2012 negli Stati Uniti sono spariti nei giornali 2.600 posti di lavoro giornalistico a tempo pieno, con una diminuzione del 6% rispetto al 2011, portando l’ occupazione totale del settore a 38.000 fra cronisti, redattori e altri giornalisti, quasi un terzo in meno rispetto al 2000 quando i giornalisti occupati erano 56.400. Lo segnala la American Society of News Editors (Asne) nel suo rapporto annuale, segnalando una inattesa accelerazione del ritmo di perdita del lavoro. Rispetto al 2006 – osserva Rick Edmonds su Poynter – il calo è stato del 30,9%.   (altro…)

Rallenta la caduta dei quotidiani Usa

26 giugno 2013 Tag:, , , , , , ,
Naa I nuovi dati sul 2012 forniti dalla Newspaper Association of America – Il fatturato del settore è calato di 900 milioni di dollari (da 39,6 a 38,6 miliardi di dollari), con un meno 2%, di gran lunga il più basso dal 2006 - Mentre i ricavi pubblicitari continuano a scendere (il calo è del 6% nel 2012),i  ricavi dalle vendite sono cresciuti del 5%, mentre le nuove fonti di reddito sono cresciute dell' 8% e ora rappresentano quasi 1 dollaro su 10 che entrano nelle casse delle aziende del settore  

(altro…)

Perché i giornali muoiono

26 giugno 2013 Tag:, , , , , , , , , , , , ,
Nieman1‘’Ci saranno ancora dei giornali fra dieci anni? Non lo so. Penso che ci saranno ancora delle imprese editoriali che ne avranno conservato i nomi e che forse avranno anche una declinazione su carta, come per esempio un magazine di qualità che esce nel fine settimana, ma produrranno l’ essenziale, e cioè tutto il loro contenuto, per il web. Non so se ci saranno ancora dei quotidiani come li conosciamo oggi’’.   E’ la previsione di Joshua Benton, giornalista e direttore del Nieman Journalism Lab di Harvard, uno dei principali centri mondiali di analisi dell’ innovazione nel campo dei media.   (altro…)

La realtà aumentata e il futuro del giornalismo

25 giugno 2013 Tag:, , , , , , , ,
Realtà-aumentata Rinnovare il giornalismo e il modo di comunicare offrendo qualcosa in più di semplici pagine statiche. Andare oltre la classica forma di informazione nel quale si riceve passivamente la notizia e trasformare il lettore in un nuovo tipo di utente, in grado di interagire con una realtà diversa, sovrapposta a quella percepita. Sarà questo il futuro dell’ editoria? Al di là degli ormai famosi necrologi per la carta stampata, è innegabile che il futuro modo di informare sarà totalmente diverso da quello attuale: se già ora l’ integrazione tra reale e digitale è una via percorsa da quasi tutti i giornali, con risultati più o meno meritevoli, la strada che porta la carta stampata verso la realtà aumentata rimane ancora poco percorsa.   (altro…)

Riusciranno le edicole ad evitare la fine delle cabine telefoniche?

24 giugno 2013 Tag:, , , , , , , ,
Santoro4Riusciranno le edicole ad evitare la fine delle cabine telefoniche?   Comincia con questo interrogativo un ciclo di incontri con gli autori di alcuni recenti libri sul web dal titolo ‘’Giornalisti digitali e dintorni’’ (qui il programma completo), che comincerà mercoledì 26 giugno  a Firenze, al Caffè letterario (ex carcere delle Murate).   Il primo incontro – condotto come gli altri da Marco Renzi - vedrà come protagonisti Pier Luca Santoro, imprenditore, esperto di marketing nel campo dei media e blogger (Giornalaio) e il suo libro ‘L’ edicola del Futuro, il Futuro delle Edicole. Ovvero che fine farà la carta stampata’’.   (altro…)

Pubblicità: sul mobile +67% nel 2013

22 giugno 2013 Tag:, , , , , ,
Zenith3 Il fatturato mondiale della pubblicità su dispositivi mobili (smartphone e tablet) crescerà quest’ anno del 67% e continuerà a salire a un tasso medio del 51% annuo fino al 2015, con una progressione cinque volte più rapida di quella della pubblicità per i pc. Lo prevede un Rapporto di ZenithOptimedia, secondo quando riporta 233grados.com.   (altro…)

Cala in Usa la fiducia nei giornali: 23% nel 2013 contro il 51% nel 1979

22 giugno 2013 Tag:, , , , , ,
Gallupp1 La fiducia dei cittadini americani nei giornali è calata ancora, toccando quest’ anno il 23%, contro il 25% del 2012 e il 28% del 2011. Lo ha rilevato un sondaggio della Gallupp, ricordando, come si vede nella tabella, che nel 1979 la fiducia delle persone nella stampa raggiungeva il 51%.   (altro…)

Anche con i paywall il fatturato dei quotidiani Usa continuerà a diminuire fino al 2017

7 giugno 2013 Tag:, , , , ,
Usa Nonostante la prospettiva di nuovi introiti dai lettori paganti, anche grazie all’ introduzione dei paywall, il reddito totale dei quotidiani Usa continuerà a scendere almeno fin o al 2017: lo sostiene il Rapporto annuale - Global Entertainment and Media Outlook – della PricewaterhouseCoopers. Secondo quanto riporta Adage,  i ricavi globali del settore dovrebbero scendere a un tasso annuo del 2,9% fra il 2013 e il 2017 visto che, mentre la diffusione complessiva crescerà, gli investimenti pubblicitari dovrebbero calare del 4,2% all’ anno.   (altro…)

Quotidiani su carta, 14 anni all’ estinzione in Italia?

6 giugno 2013 Tag:, , , , , ,
Estinzione 2027: è l’ anno in cui dovrebbe estinguersi in Italia il quotidiano su carta, secondo le proiezioni fornite da Futureexploration.net e pubblicate nello studio “Newspaper extinction timeline”.   Il primo Paese a subire questa sorte dovrebbero essere gli Stati Uniti nel 2017, poi tutti gli altri, fino a poco oltre il 2040, quando non dovrebbe esistere più l’ informazione a stampa. Per l’ Italia si parla di un niente affatto lontano 2027, 14 anni dunque.   L’ indicazione è contenuta in una tesi di laurea dedicata alla crisi dei giornali in Italia, che pubblichiamo su Lsdi all’ indomani della presentazione dello studio della Fieg sulla drammatica situazione della  “STAMPA IN ITALIA 2010-2012“.   (altro…)

Giornali: il numero di lettori in Uk cala complessivamente nonostante la crescita dell’ online

4 giugno 2013 Tag:, , , , ,
Uk1 L' esplosione della lettura online ha offerto ai giornali una nuova prospettiva di vita, ma gli ultimi dati mostrano che il numero di lettori delle grandi testate del Regno Unite non cresce e che, anzi, è in lieve calo. Secondo una ricerca di NRD PADD (National Readers Survey, Print And Digital Data),  i quotidiani nel marzo 2013 hanno attirato meno lettori a livello giornaliero, settimanale e mensile rispetto a sei mesi prima, segnala Jasper Jackson su Themediabriefing.   (altro…)