può

Twitter: 15 cose per cui chi si occupa di media non può snobbarlo

25 Novembre 2010 Tag:,
Guardian Alan Rusbridger, direttore del Guardian (uno dei quotidiani all’ avanguardia nella trasformazione digitale), analizza gli aspetti più rilevanti del social network - Twitter è un potente mezzo di distribuzione di notizie, sottolinea, un luogo in cui le cose sembrano accadere per prime: ha ormai acquisito il ruolo di motore di ricerca, è un formidabile strumento di aggregazione, cambia la nozione di autorità, è un formidabile agente di cambiamento, e  a ben riflettere può diventare anche un efficace strumento di marketing virale ----- Alan Rusbridger: Why Twitter matters for media organizations di Alan Rusbridger (traduzione di Claudia Dani) Ho perso il conto, da tempo, delle persone – incluso un sorprendente numero di colleghi dei gruppi editoriali – che si voltano dall’altra parte appena viene menzionato Twitter. “Non c’è tempo per questo” rispondono. “Inutile robaccia che riguarda cosa gli stupidi hanno mangiato a colazione. Nulla a che fare con il business delle notizie”. Beh, sì e no. Sicuramente ci sono un sacco di sciocchezze. Ma affermare che Twitter non ha nulla a che fare con il mondo delle notizie significa avere un’opinione sbagliata. La prima cosa che mi viene in mente è che esistono 15