panacea

Data Journalism: non è una panacea, ma una grande opportunità in più

4 Novembre 2011 Tag:, ,
Dataj Continua il dibattito sul giornalismo dei dati – Un reporter di grossa esperienza, Corrado Giustiniani, prova a chiedersi se e in che modo il DJ avrebbe potuto aiutarlo nel suo lavoro e risponde: ‘’Booh, magari a trovare qualche chicca in più, ma senza il motore interno delle rivelazioni le mie inchieste non sarebbero partite’’ – Risponde Andrea Fama, autore dell’ ebook su Data journalism e Open data: ‘’ Il DJ non si sostituisce al giornalismo tradizionale, né alle sue inchieste o ai suoi strumenti, ma vi si integra, offrendo semplicemente un’opportunità in più, un altro strumento figlio del giornalismo digitale e delle sue nuove prospettiv (e magari se i dati relativi alle inchieste di Giustiniani fossero stati pubblici, a rilevare gli spunti per un’iniziativa giornalistica sarebbe potuta essere proprio la cosiddetta società civile) ----- Corrado Giustiniani, giornalista del Messaggero e blogger del Fatto quotidiano, ha inviato a Lsdi alcune riflessioni in relazione al dibattito che si è sviluppato in occasione della presentazione dell’e-book “Open Data – Data Journalism. Informazione e trasparenza al servizio delle società nell’era digitale”. Le pubblichiamo insieme a una replica di Andrea Fama, autore della