Ordine giornalisti

Ordine dei giornalisti: rompere le righe?

10 Ottobre 2014 Tag:, ,
Ordine-1Rompere le righe? Abbandonare un Ordine che “non è riformabile da dentro”' e battersi per un nuovo istituto in grado di adeguarsi alle profonde trasformazioni della professione? È lo scenario - un orizzonte del tutto nuovo - apertosi dopo le dimissioni dal Consiglio nazionale di tre giornalisti romani dell'area progressista di “Liberiamo l’informazione”: Carlo Bonini, Pietro Suber e Anna Bandettini. Alle loro dimissioni e alle motivazioni che le hanno determinate è stata dedicata una parte del dibattito al Consiglio nazionale che si è tenuto in questi giorni nel salone risorgimentale dell’Hotel D’Azeglio, a Roma. (altro…)

Il corso di preparazione per il concorso Rai: il titolare della Ime, ”tanto rumore per nulla”

15 Luglio 2014 Tag:, , , , , , ,
corso-ime-rai-giornalistiIl lancio attraverso una lettera inviata a casa ai giornalisti di un corso promosso dallo Ime  per la formazione alla prima prova del concorso per giornalisti professionisti in RAI aveva scatenato le polemiche. Addirittura in una lettera firmata dal presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine, Enzo Iacopino, dal Segretario generale Fnsi, Franco Siddi e dal segretario Usigrai, Vittorio di Trapani, si era scritto : "In questi giorni sta arrivando a centinaia di colleghe e colleghi una lettera relativa a un presunto corso di preparazione alla selezione pubblica per giornalisti avviata dalla Rai. E' opportuno che i colleghi sappiano che si tratta di una iniziativa di una società privata, alla quale sono totalmente estranei l'Ordine dei Giornalisti, la Fnsi e L'Usigrai. Cogliamo l'occasione per sottolineare che non esiste alcun corso di preparazione "ufficiale" alla selezione pubblica della Rai".   Il titolare della Ime, Maurizio Conte, ha annunciato quasi subito l'annullamento del corso e racconta a LSDI la sua esperienza.   (altro…)

Un blog pubblica i nomi di operai vittime di tumore. ’Il Piccolo’ attacca, violata la privacy. Polemica

14 Marzo 2014 Tag:, , , , ,
Ferriera Fin dove arriva il diritto di cronaca? Un quesito che ogni giornalista si pone, o dovrebbe porsi, ogni volta che si appresta a scrivere un articolo su questioni delicate che prevedono l’ uso dei cosiddetti dati personali, soprattutto quelli relativi a stato di salute e vita sessuale.   Proprio sullo stato di salute si basa una recente polemica triestina, nata tra un giovane blog di informazione, El Kanal, sito di informazione che si occupa di Trieste e aree limitrofe, e il quotidiano locale, Il Piccolo.   (altro…)

La formazione continua dei giornalisti: una grande risorsa da non gettare alle spine, per evitare un Odg Pacman

10 Marzo 2014 Tag:, , ,
ordine-giornalisti-modificatoLa formazione continua dei giornalisti italiani,  partita dal primo gennaio 2014, potrebbe essere uno straordinario motore per ridare credibilità al futuro dei giornalisti e a una professione che per anni è stata distrutta e screditata da molti giornalisti e da gran parte degli organismi di settore. Uno strumento di cambiamento e di rinnovamento che da tempo avrebbe dovuto essere sviluppato per bene e non considerato un male necessario.   (altro…)

La vicenda del corso di deontologia: ‘’smontare gli archetipi e svelare i preconcetti’’

27 Febbraio 2014 Tag:, , , , ,
Dentologia2Il giornalismo ‘’ragionato e d’ approfondimento’’ non è un monopolio della carta stampata. E poi “approfondimento” e “ragionamento” non sono sinonimi solo di analisi o commento.   ‘’Esistono forme di giornalismo complesse e assai informative che possono darsi SOLTANTO in forma digitale o online: motori che calcolano le imposte per i cittadini; giornalismo dei dati dai quali estrapolare notizie e tendenze inespresse; video interattivi dei discorsi di personalità pubbliche con testo e verifica dei fatti contestuale; ecc. ecc.’’.   In un intervento sul suo blog, Giornalismo d’ altri, - di cui riportiamo un’ ampia sintesi - Mario Tedeschini Lalli coglie gli aspetti chiave, quelli più profondi, della vicenda del questionario online sulla deontologia promosso dall’ Ordine dei giornalisti.   (altro…)