Ghirra

‘’Giornalista è chi lo fa’’, un nuovo Ordine per ridare credibilità al giornalismo italiano

16 Novembre 2013 Tag:, , , ,
Giornalisti Si è riacceso il dibattito sul ruolo e il futuro dell’ Ordine dei giornalisti: il 21 gennaio prossimo il Consiglio nazionale dovrebbe approvare le nuove linee guida per la riforma. Una settimana prima, fra l’ altro, si terrà ad Assisi un Forum dal titolo ‘’Quale futuro per il giornalismo?’’ organizzato da Articolo 21 sulla base dei numerosi interventi raccolti in questi giorni dal sito. Pubblichiamo qui l’ articolo di Giancarlo Ghirra, coordinatore di ‘’Liberiamo l’ informazione’’, l’ area di (consistente) minoranza e opposizione all’ interno del Consiglio nazionale. Lo spazio di Lsdi è naturalmente aperto a tutte le altre posizioni in campo.         (altro…)

Rilanciare l’ impegno per una riforma radicale dell’ Ordine, contro la sua deriva burocratica, per un giornalismo pulito e corretto

23 Dicembre 2012 Tag:, , , , , ,
Il segretario del Consiglio nazionale dell’ Ordine dei giornalisti, Giancarlo Ghirra, attacca la gestione del presidente Enzo Iacopino e della maggioranza che lo sostiene, accusandolo di aver volutamente assecondato l’ inerzia del Parlamento, frenando la spinta riformista a favore del mantenimento dello status quo – E di aver aumentato così la distanza con il giornalismo reale, con le redazioni e le migliaia di giornalisti freelance per scelta o per necessità, contribuendo a demolire l’ autorevolezza e il prestigio di quello che dovrebbe essere il massimo organo di autogoverno del giornalismo italiano -  La battaglia per un Ordine riformato secondo il principio che è giornalista chi lo fa, per l’ accesso universitario alla professione, per il superamento delle divisioni ottocentesche fra professionisti e pubblicisti*     (altro…)

‘’Giornalista deve essere chi lo fa, chi viene retribuito e paga i contributi Inpgi’’

12 Settembre 2012 Tag:, , , , , ,
Senza una radicale riforma, l’ Ordine rischia di diventare definitivamente un ente inutile – Dopo il ‘’decretino’’ agostano, Giancarlo Ghirra, segretario del Consiglio nazionale dell’ Odg, denuncia la ‘’timidezza’’ del ministro Severino (‘’di fronte a quanti, in Parlamento e fra i giornalisti, intendono mantenere una struttura figlia dell’Ottocento’’) e indica quali a suo parere dovrebbero essere le linee della riforma: ‘’Laurea (basta con la favola del praticantato sul campo, che nessuno fa più nelle forme dei decenni scorsi); abolizione dell’ antistorica divisione fra professionisti e pubblicisti divisione che  penalizza tanti giovani sfruttati e ridotti a precari e consente a iscritti ad altri albi professionali non soltanto di essere iscritti all’Ordine ma anche di rappresentare i giornalisti nei Consigli.   (altro…)