Citizen media

Citizen Media a Roma: Call For Participation

29 Aprile 2009 Tag:
Giornalismo e media partecipativi: voci, strumenti, prospettive - questo il titolo dell'incontro pubblico previsto per la giornata di Martedì 23 giugno 2009 a Roma, presso la Sala Walter Tobagi della Federazione Nazionale della Stampa (Corso Vittorio Emanuele II n. 349, int. 5, 2° piano). Scopo centrale dell'evento è quello di aggregare soggetti variamente coinvolti nei media partecipati e informare al meglio sui progetti in corso - presentando una serie di iniziative specifiche (con successive domande-risposte) e gettando le basi per la creazione di una piattaforma operativa condivisa onde incrementare visibilità, partecipazione, qualità dei citizen media anche in Italia. Il programma della giornata è in corso di definizione: prevediamo 10-12 presentazioni e ci sono ancora degli spazi liberi. Stiamo cercando progetti collaborativi e aperti ai contributi degli utenti, centrati sull'attualità locale, nazionale o internazionale, di taglio non-profit. Chiunque fosse interessato a proporre una presentazione, o anche a coinvolgersi attivamente nel progetto, può contattarci qui. Maggiori dettagli su CitizenMedia.it. Non esitate a rilanciare questa Call For Participation ovunque appropriato, grazie!

Global Voices parla anche italiano

25 Maggio 2008 Tag:
out-23.jpg L’ edizione italiana del sito/movimento fondato nel 2004 ad Harvard per dare voce a quei Paesi del mondo che hanno poca visibilità, nascerà ufficialmente a breve, ma già ora sta cominciando a raccogliere articoli tradotti da volontari – Oltre all’ edizione in lingua inglese sono già operanti edizioni in 11 lingue, fra cui cinese e farsi - La versione italiana sarà coordinata da Bernardo Parrella - Traduttori cercasi! ------------ Global Voices parlerà anche in italiano. Fra un paio di settimane verrà lanciata la versione italiana del sito/movimento che intende dare voce a quelle persone e a quei paesi che non ce l’ hanno e che – afferma - basa la sua azione sulla “difesa della libertà d'espressione” e sull’ impegno per un “accesso universale agli strumenti di discussione”. “Global Voice in italiano” – http://it.globalvoicesonline.org/ - verrà coordinata da Bernardo Parrella, che cerca volontari disposti a partecipare all’ iniziativa traducendo articoli dall’ edizione in inglese o dalle altre lingue in cui già si articola il notiziario e che sono – oltre all'inglese e all'italiano, appunto –