radio

Profondità e superficie

13 Luglio 2022 Tag:, , , , , ,
Ogni tanto accade che da queste parti si vada a scavare dentro agli archivi e si propongano contenuti di qualche anno addietro, talvolta anche molti anni, per riprendere segnalazioni, constatazioni, racconti, esperienze e spunti dal passato che ci permettono di "fare il punto" sul presente e magari anticipare - ancora - tendenze future. Proprio così, ancora adesso, alcuni dei contenuti che rispolveriamo dalle nostre o da altrui "teche", a distanza di anni, talvolta molti, sono ancora all'avanguardia o peggio irraggiungibili, anche adesso. Oggi non saranno i "nostri" archivi ad essere setacciati, ma quelli del blog di un collega con il quale abbiamo condiviso molta strada sul fronte del giornalismo e più in generale della cultura digitale. Il blog si chiama "giornalismo d'altri" e il suo autore è Mario Tedeschini Lalli. Forse sarebbe meglio usare verbi al passato nel descrivere il blog e la sua attività, poichè come potrete constatare Voi stessi, il diario online  del nostro stimato collega non viene più aggiornato da alcuni anni, presumibilmente da quando, Tedeschini Lalli è andato in pensione. L'ultimo post è del 2018. Nel frattempo Mario ha scritto un libro, prezioso, del quale ci occuperemo

Satelliti e frequenze

15 Giugno 2022 Tag:, , , , , , , ,
Torniamo ad occuparci di televisione dopo quindici giorni dal nostro ultimo intervento che ha avuto numerosi riscontri. Lo facciamo per aggiungere alcuni passaggi alla  riflessione precedente. Passaggi utili e urgenti, a nostro avviso, e anche estremamente "moderni" nonostante l'apparecchio per la visione delle immagini a distanza abbia quasi 150 anni di età,  e le prime trasmissioni tv risalgano alla fine degli anni '30:  1937 per la precisione. Con l'avvento della transizione digitale, tra l'altro, come si legge nella definizione di televisione dell'enciclopedia Treccani, la tv si è parecchio rinnovata e adeguata al senso generale di "grande novità" incombente :        
Nel 2002, a seguito dell’avvento della tecnologia digitale, l’Unione Europea ha adottato un quadro normativo unico per tutte le reti e i servizi di comunicazione elettronica, realizzando la convergenza regolamentare di tutti i mezzi di comunicazione, tra i quali sono compresi le telecomunicazioni e la radiotelevisione.   La legge individua i principi generali del sistema radiotelevisivo nazionale, regionale e locale, tenendo in considerazione l’introduzione della tecnologia digitale e il processo di convergenza tra radiotelevisione e altri settori delle comunicazioni interpersonali e di massa, quali le comunicazioni elettroniche, l’editoria, anche elettronica, e

Profezie spagnole

8 Giugno 2022 Tag:, , , , , , , ,
Prendiamo spunto quest’oggi da un articolo del nostro archivio del 2014. Si tratta di una riflessione, a dir poco, profetica, scritta da un grande giornalista spagnolo,  Miguel Ormaetxea.   L'articolo era stato tradotto e in parte ripreso dalla nostra redazione,   in quell'anno oramai lontano, e prospetta un mondo davvero molto simile al nostro. Ragionando sul ruolo passato e presente del giornalismo, l'esperto e illuminato collega iberico, anticipa "cose" con una precisione davvero impressionante. Andiamo  dunque  a vedere alcune di queste "anticipazioni" estraendole da quell'articolo del nostro archivio, proviamo poi a fare  il punto su quello che è  realmente successo e come sono "andate" quelle profezie,  e poi ridiamo "la linea", metaforicamente - ma anche non -   al celebre giornalista spagnolo, andando ad estrarre un paio di passaggi da altri emblematici articoli, prodotti ancora da Ormaetxea,  nelle ultime settimane, e vediamo l'effetto che fa, per dirla ancora una volta con quel geniaccio di Enzo Jannacci:      
 
 
I  giornali così come concepiti ieri non valgono più nulla: fanno un tipo di giornalismo ‘’da obitorio’’; adesso dobbiamo creare giornalismo “di domani”…la base dei nuovi prodotti è in prospettiva: : nuovi prodotti per

Quanto costa vivere?

23 Settembre 2021 Tag:, , , , , , , ,
Non è una domanda retorica, nemmeno un quesito filosofico. Non ci appelliamo ai massimi sistemi ne andiamo in giro con la lanterna. Questa volta vorremmo provare a dare una risposta concreta al quesito del titolo. Il nostro ragionamento nasce da due presupposti: l'aumento improvviso e molto pesante dei costi delle bollette di acqua, luce e gas. Un'impennata così improvvisa e potente da aver costretto il Governo ad inventare un contributo straordinario per abbattere, almeno parzialmente, questo caro bollette. Il secondo dato su cui riflettere è in totale e assoluta opposizione all'aumento di gas, energia e acqua. Si tratta di un'offerta 5g che sta circolando in questi giorni. Un'offerta in cui una nota compagnia di TLC offre l'abbonamento mensile telefonico  al nuovissimo e rivoluzionario sistema di trasmissione dati a meno di 3 euro al mese. Ora non so Voi ma a noi la domanda è sorta spontanea: come può essere possibile praticare tariffe simili? Guadagnando si intende, perché a rimessa siamo bravi tutti a fare affari. La risposta retorica, ovviamente, è che non è possibile. Così come non è possibile vendere a cifre irrisorie - cosa che invece avviene oramai da tempo -

Il valore del giornalismo

14 Luglio 2021 Tag:, , , , , ,
L'archivio di questo blog è uno dei valori assoluti, per noi che ci lavoriamo, e per tutti coloro che collaborano, leggono, transitano  e navigano da queste parti. Dal 2004, anno di fondazione di questo spazio virtuale - molto fisicamente presente - che è il sito di lsdi, abbiamo accumulato spunti, articoli, pareri, fotografie, grafici, video, pdf, fogli excel, podcast, gif e altro ancora provando a serbare per il futuro tutto quello che veniva e viene in esso costantemente prodotto. Dal nostro archivio attingiamo spesso contenuti con l'intento di confrontarli con spunti che ci arrivano dal quotidiano o semplicemente per fare il punto su questioni antiche e comprendere lo stato dell'arte su quei temi alla luce delle "ultime" novità. Oggi che è un giorno di luglio del 2021 vorremmo provare a riparlare di "giornalismo" e in particolare del rinnovato e accresciuto valore di questa professione alla luce dei molteplici mutamenti sociali avvenuti e ancora in corso nel mondo negli ultimi 17 anni. Prendiamo dunque quattro istantanee dal nostro archivio e proviamo a commentarle, oggi. La prima arriva proprio dal 2004, da uno dei nostri primi pezzi pubblicati su questo blog, un articolo firmato da