pubblicità online

Siti web dei giornali locali in attivo in Usa con la pubblicità online

4 Giugno 2008 Tag:,
Borrell Uno studio della Borrell Associates su 3.100 siti Usa - Superati i due miliardi di dollari – Una crescita a tassi vicini al 50% ----------

Uno studio di Borrell Associates ha rilevato che quasi tutti i siti web dei giornali sono in attivo, grazie alla pubblicità online , che a livello locale copre quasi la metà dei ricavi.

Lo studio – spiega Marketingpilgrim – ha riguardato 3.100 siti che fanno capo a giornali, stazioni radio e tv per analizzare il flusso dei ricavi.

Secondo Borrell, ci sono alcuni importanti traguardi raggiunti dall’ industria editoriale dei quotidiani. Per la prima volta, ad esempio, le inserzioni online sui siti dei giornali locali Usa hanno superato i 2 miliardi di dollari. E per la prima volta più della metà dei ricavi pubblicitari dei siti web dei principali giornali sono venuti da inserzionisti non su stampa.
(altro…)

La pubblicità online comincia ad emigrare in outsourcing

26 Maggio 2008 Tag:,
Il logo di avVenta La realizzazione di varie campagne, anche per colossi come GM, Microsoft e Banca d’ America, si sposta dalla Silicon Valley in paesi come Costa Rica, Bulgaria o Ucraina – A causa della complessità di alcune campagne, della ricerca di nuovi talenti ma anche di risparmi fino al 50% - Un articolo su Visionpost ----------

Alcune grandi campagne pubblicitarie online, che fino a poco tempo venivano progettate e prodotte nel cuore della Silicon Valley o a New York, cominciano ad essere realizzate fuori dalla California e dagli Stati Uniti.

Lo segnala Emanuela Di Pasqua in un articolo su Visionpost, citando il caso di campagne studiate per aziende come la General Motors, Microsoft e la Banca d'America.

Il fenomeno sarebbe dovuto a una “crescente attenzione ai costi” dovuta anche alla tendenza a “costruire campagne pubblicitarie per il web sempre più intricate, che richiedono molto lavoro per raggiungere una pluralità di siti con diverse varianti dello stesso messaggio pubblicitario. E questo nuovo volto dell' advertising, sempre più labour-intensive – rileva Di Pasqua -,  ha spostato

Oltre i 18 miliardi di dollari la pubblicità su internet negli Usa nel 2007

30 Marzo 2008 Tag:,
L' andamento della spesa pubblicitaria ---------- Dodici miliardi di dollari nel 2005, 16 nel 2006, e oltre 18 miliardi di dollari nel 2008. Questa la spesa per la pubblicità sui siti web degli Stati Uniti nell’ ultimo triennio. Lo rileva WR Hambrecht + Co, secondo quanto riporta un articolo di Sfn.

Nel 2005, le inserzioni all’ interno dei motori di ricerca e quelle classiche sui siti online avevano totalizzato i due terzi del totale, con 5,13 e 4,25 miliardi di dollari rispettivamente. Mentre la pubblicità nella mail era al terzo posto, con più di 2 miliardi.

Nel 2007, quelle nei motori di ricerca hanno avuto ancora la parte del leone e sono cresciute a 8,81 miliardi, mentre quelle nelle mail sono scese sotto i 2 miliardi. La pubblicità sui video online invece ha avuto un forte aumento, non limitandosi più a valori di nicchia ma raggiungendo gli 1,8 miliardi di dollari.

I dati di WR Hambrecht + Co.

Gratis online le foto di Getty Images se pubblicate con inserzioni

6 Febbraio 2008 Tag:,
Getty Images Un sito in fase sperimentale, PicApp, consentirà a blogger ed editori online la pubblicazione gratuita di immagini coperte da copyright ma dotate di avvisi pubblicitari correlati ai loro contenuti ---------- PicScout – una società specializzata nella tutela dei diritti di prorietà e uso delle immagini in rete – sta sperimentando una nuova piattaforma, PicApp, attualmente in fase beta, che presto metterà a disposizione gratuitamente per i blogger e gli altri editori online vario materiale iconografico, fra cui cartoons, foto d’ archivio e anche immagini di attualità provenienti da tutto il mondo. In particolare saranno disponibili milioni di foto degli archivi di Getty Images, che sono coperte da copyright e il cui uso non sarebbe attualmente legittimo senza il pagamento dei diritti. PicApp rende il processo di pubblicazione delle foto molto veloce e facile, consentendo agli editori online di selezionare immagini coperte da copyright dei partner della piattaforma e di pubblicarle sui loro siti web o sui blog per illustrare i loro articoli. Le immagini contengono delle inserzioni non intrusive correlate al loro contenuto. I ricavi verranno divisi con le società che concedono le fotografie. I blogger