controllo facciale

Identità vo’ cercando

27 Aprile 2022 Tag:, , , , ,
Siamo numeri,  masse sterminate da censire, catalogare, schedare, mediante sofisticati sistemi di controllo che ci riconoscono, meglio, ci identificano, visto che  conoscono la nostra faccia? Oppure siamo persone, entità singole che pensano, in perenne mutamento, oscillanti, incerti, creativi, incoerenti, in una parola: "liberi"?  Indubbiamente, siamo questo e quello. Quando ci troviamo in pericolo, bisognosi di aiuto e soccorso - cerchiamo controllo; e quando invece insofferenti, giocosi, "bradi e selvaggi", seppur nel rispetto delle minime regole di coesistenza civile -  siamo in cerca, all'opposto,  soltanto di praterie sconfinate in cui scorrazzare liberi da ogni tipo di sorveglianza.  Di sicuro, a nostro avviso,  non siamo pecore alla mercè degli algoritmi di schedatura e controllo che le "piattaforme" - dette anche "techno corporation" o ancora meglio "meta nazioni digitali" -  da Seul a Pechino, passando per Europa, Americhe e Asia,  ci vogliono propinare a profusione per garantire:  "la nostra sicurezza".  Anche perchè, con buona pace dei sistemi di apprendimento automatico delle macchine - siano essi machine o deep learning  - l'errore, vivaddio, regna ancora sovrano dentro alle nostre vite e dentro ai sistemi "intelligenti" che provano a governarle. E' successo ad esempio in un aeroporto