L’ egemonia di Apple influenza anche la scelta del colore delle auto?

| 9 Settembre 2012 | Tag:, , ,

Nel corso dell’ultimo anno, negli Stati Uniti, circa il 20% delle autovetture nuove immatricolate erano di colore bianco.  ‘’L ’incremento di popolarità di questo colore è dovuto al successo dei prodotti bianchi di Apple’’.

La ‘’spiegazione’’ di un fenomeno che si sta verificando (a una prima impressione) anche in Italia, viene dal capo del settore Design della BMW,  Sandy McGill, che – racconta Pippo Ferrante su Paperblog.com – aggiunge: Prima di Apple, il bianco era associato a cose come frigoriferi o le piastrelle del vostro bagno. Cupertino l’ ha reso “prezioso”.

 

 

In Italia, invece – osserva Ferrante, un esperto di marketing – potremmo giurare (almeno io)  di aver pensato il contrario,   e cioè che negli ultimi anni il successo del colore bianco nel mondo dell’auto (dovuto comunque in massima parte alla diffusione di vernici cromate, metallizzate, elettrizzate ed altre …ate) aveva trainato la diffusione di molti prodotti dello stesso colore (TV, oggetti d’arredamento, sino alle console di video giochi).

 

Io, quindi, ne facevo un aspetto di carattere generale: il campo del design anticipa, segue, impone i “gusti” del mercato. Invece il caso americano, e la posizione del capo designer della BMW, dicono un’ altra cosa:  un solo brand ha modificato i gusti di una nazione in un settore (l’auto)  in cui la cromatura ha sempre avuto una carattere che io definisco molto “conservatore”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • Il bello e il brutto dei nuovi (grandi) siti di informazione Usa Negli ultimi tempi c’ è stata una notevole effervescenza in campo digitale negli Stati Uniti e sono nati diversi, importanti, siti di informazione (anche se qualcosa non riesce a […]
  • Guerra civile Ve lo confessiamo, quando abbiamo inventato questo titolo e poi l'abbiamo scritto,  e poi visto pubblicato, ci siamo sentiti un pochino super. Chi non conosce la saga degli Avengers, e i […]
  • Stati di tracciamento progressivo Prosegue il gioco del film citazione. Astenersi perditempo. Perdonate il vezzo e proseguite tranquilli nella lettura, se volete, non di film o di citazioni parleremo, ma come si evince dal […]
  • Processo alle OTT Come sapete molto bene,  visto che siete qui, la nostra posizione sui cosiddetti "Over The Top" è molto critica, non negativa a priori,  ma attenta e non subalterna. Negare l'esistenza del […]
  • Nel buio la democrazia muore Venerdi 7 aprile nella Sala dei Notari del Festival internazionale di Perugia 2017, Cameron Barr, introdotto da Lucia Annunziata, direttrice di Huffington Post Italia, ha fatto uno speech […]

I commenti sono chiusi.