Tunisia: la rivolta del gelsomino e i social media

| 5 Febbraio 2011 |

70km

Un ebook curato da Quintadicopertina e Voci globali, ‘’70chilometri dall’ Italia’’ ricostruisce le radici del movimento popolare che ha portato alla fuga del presidente Ben Alì e il ruolo svolto dai social network: semplice megafono o sostegno concreto?

—–

di Bernardo Parrella

Cos’ ha originato le rivolte popolari che ora stanno infiammando l’Egitto e che in Tunisia hanno portato alla fuga del Presidente Ben Ali? E quale il ruolo svolto dai social media in questi frangenti: semplice megafono per le notizie di prima mano oppure concreto sostegno alle “rivolte popolari”?

Queste le domande a cui tenta di rispondere un ebook curato da Quintadicopertina.com e Voci Globali (e con lo zampino del sottoscritto): “70 chilometri dall’Italia. Tunisia 2011: la Rivolta del Gelsomino“. Include cronaca, storia e testimonianze dirette – a confermare che, mentre sulle maggiori testate d’informazione Egitto e Tunisia hanno conquistato attenzione soltanto nelle ultime settimane, ma in realta’, da anni la situazione andava degenerando e i cittadini denunciavano violazioni dei diritti umani e restrizioni governative. E pur con la copiosità di materiali auto-prodotti rapidamente diffusi in queste settimane via Twitter, Facebook, YouTube e blog, non è facile collegare i fatti degli ultimi giorni al passato, ancora troppo recente, di questi Paesi.

“70 chilometri dall’Italia” e’ disponibile online in vari formati, sotto licenza Creative Commons, al prezzo di 3,49 euro. Il 50% del ricavato, al netto delle spese di vendita, andra’ a sostenere le attivita’ dell’Associazione Voci Globali. L’introduzione integrale è disponibile qui. Utile anche saperne di più su ideazione e preparazione del progetto dietro le quinte.

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • Uno statuto dei diritti dei lettori? Uno Statuto dei diritti dei lettori, ridotti ora ''a oggetti inconsapevoli, a massa indistinta di consumatori indifesi''. E' l'obbiettivo contenuto in un documento diffuso in questi […]
  • La Tv del futuro e il futuro della Tv Dopo la presentazione a Roma dell’ edizione italiana di Current Tv, il canale televisivo partecipato creato da Al Gore, un convegno sulla “individual tv” – La tv del futuro dovrebbe […]
  • Giornali “irrilevanti” a partire dal 2022 Ross Dawson, un noto consulente mediatico che già nel 2002 aveva previsto la tedenza a quella ‘evoluzione sociale’ che caratterizza gli attuali portali di informazione, ritiene che i […]
  • Call UNESCO: foto di giornalisti mentre svolgono il loro lavoro. Scade il 15 luglio 2018.   L’UNESCO invita i fotografi professionisti di tutto il  mondo a partecipare al call for proposals inviando foto di giornalisti mentre svolgono il loro lavoro.   Le […]
  • Muro contro muro I modelli di sostenibilità detti anche modelli di business sono da sempre il grande problema della rivoluzione digitale almeno nel nostro settore: l'informazione. Lo abbiamo detto tante […]

I commenti sono chiusi.