Open Data-Data Journalism: trasparenza e informazione al servizio della società nell’era digitale

| 17 Aprile 2011 |

Dataj

In occasione del Festival internazionale del giornalismo di Perugia, LSDI annuncia il suo secondo “e-book di giornalismo”

———-

Open Data – Data Journalism: trasparenza e informazione al servizio delle società nell’era digitale è il titolo del secondo e-book* che LSDI pubblicherà prossimamente nella collana “e-book di giornalismo”, curata insieme al Festival internazionale del giornalismo e a Simplicissimus, casa editrice specializzata in libri elettronici.

Lo abbiamo annunciato a Perugia nel corso del Festival internazionale di Giornalismo.

Attraverso il racconto dell’evoluzione del data journalism (dalle nuove opportunità offerte dallo sviluppo tecnologico alla spinta civica della cultura Open Data), l’e-book ne percorre le possibili applicazioni, raccogliendone le principali esperienze a livello internazionale e contestualizzandole all’attuale realtà italiana. Passando naturalmente anche per il “più roboante e ingombrante – in tutti i sensi – esempio di data journalism finora dato in pasto al pubblico”: Wikileaks.

Il giornalismo dei dati – spiega Andrea Fama, l’ autore del saggio – è reso possibile dall’evoluzione tecnologica che ha determinato la digitalizzazione dei fatti del mondo e ha massificato l’uso di strumenti di condivisione e conoscenza, ma nasce da qualcosa di più atavico di uno spreadshit o di uno scraperwiki: la coscienza civica e la necessità di trasparenza di giornalisti, attivisti, amministratori e singoli cittadini, che trovano perseverante rappresentanza tra le fila sciolte della cultura dell’Open Data.

Ecco perché il data journalism si può considerare un innesto affascinante di tecnica e anima, uno strumento il cui potenziale è immenso poiché poggia su sterminati campi di applicazione e sull’immemore spinta a conoscere e a raccontare che da sempre caratterizza l’uomo e, naturalmente, anche il giornalista.

* Il primo e-book della collana – ‘’Giornalismo, il lato emerso della professione’’ – è scaricabile gratuitamente qui.

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • Mondofollie Le pazzie di cui è, purtroppo,  ricco il mondo le conosciamo. La mattana più grande, la guerra, la viviamo quotidianamente, e non solo nelle cronache  dall'Ucraina. Le persone si […]
  • Giornali: già dentro una “spirale mortale”? Ne è convinto Paul Gillin, un veterano dei giornalisti Usa esperto di internet, che cita a conferma gli ultimi dati negativi diffusi dalla Newspaper Association of America – Secondo […]
  • Rallenta la caduta dei quotidiani Usa I nuovi dati sul 2012 forniti dalla Newspaper Association of America – Il fatturato del settore è calato di 900 milioni di dollari (da 39,6 a 38,6 miliardi di dollari), con un meno 2%, […]
  • Esperimento a Radio Firenze, una città in 140 caratteri per una emittente social Quando un social network minimale incontra una radio privata è possibile che la tutt'altro che scontata commistione dia origine ad un ibrido denominabile social radio? L' esperimento […]
  • SL: A PIENO RITMO LA MACCHINA DELL’ INFORMAZIONE Nel mondo virtuale di Second Life molto attiva la redazione della Reuter’s in occasione del Forum di Davos – La Svezia pensa ad aprire una propria rappresentanza diplomatica mentre si fa […]

I commenti sono chiusi.