Yahoo

News Digest, l’ applicazione per mobile di Yahoo! che riassume automaticamente gli articoli

12 gennaio 2014 Tag:, ,
Yahoo!Un’ applicazione ‘’per non lasciarsi sfuggire niente di quello che accade sul web’’: due volte al giorno aggrega i principali articoli presenti su internet e ne fa automaticamente delle sintesi. E’ News Digest, che Yahoo! ha presentato al salone dell’ elettronica di Las Vegas.   (altro…)

Pubblicità: un consorzio italiano per contrastare Google

16 gennaio 2009 Tag:, , ,
google.jpg Rcs MediaGroup ed Editoriale L’ Espresso danno vita a Premium Publisher Network, lo strumento che dovrebbe consentire agli editori italiani di rendersi indipendenti in un segmento di mercato, la pubblicità online, dove operano soggetti ‘’estranei’’ come Google o Yahoo! – Le proteste del sindacato dei giornalisti per il rischio di commistione fra pubblicità e informazione giornalistica ----------

Un consorzio per contrastare il predominio di Google nella campo della pubblicità online. Così viene giudicata da alcuni osservatori – in particolare Luca Conti su Pandemia – la nascita di Premium Publisher Network, il consorzio appena costituito da Rcs MediaGroup e da Gruppo Editoriale L’ Espresso - gli editori di Gazzetta.it e Corriere.it da una parte e di Repubblica.it e del circuito di testate locali Finegil dall’altra.

L’ inziativa, secondo Pandemia, nasce dall’ esigenza di ‘’rendersi indipendenti in un segmento di mercato in forte crescita per il quale, fino ad oggi, gli editori italiani hanno potuto contare solo su soggetti terzi, come Google e in minima parte Yahoo!’’.

Ma intanto dal fronte del sindacato dei giornalisti nascono allarmi per il rischio di

Google, Microsoft e Yahoo insieme di fronte al regime cinese

1 novembre 2008 Tag:, ,
out-147.jpg I tre giganti di internet hanno aderito alla Global Network Iniziative, una rete che potrebbe dare maggiore forza rispetto a Pechino nel campo dei diritti fondamentali dei cittadini ----------

Unire le forze e redigere un protocollo comune di comportamento che, a parità di condizioni concorrenziali, permetta di muoversi con maggior disinvoltura verso Oriente, sapendo di poter anche far opposizione al regime cinese nel nome del rispetto dei diritti fondamentali dei cittadini.

E' l' obbiettivo di fondo della Global Network Initiative, una rete a cui hanno aderito, insieme, Microsoft, Yahoo e Google, le aziende che - come scrive Giacomo Dotta su Webnews.it - più di ogni altra si sono trovati di fronte alla scelta tra operare esclusivamente per il lucro, oppure fare i conti con i principi democratici di libertà ed opporsi per quanto possibile alle restrizioni del regime cinese. La risposta - sottolinea Dotta - sta per arrivare, appunto, sotto forma di un protocollo che pone il web statunitense in una posizione di maggior forza rispetto alle ambizioni censorie cinesi.

Yahoo!: “diventeremo la fonte di informazione numero uno su internet”

28 agosto 2008 Tag:, ,
La sede di Yahoo! a Sunnyvale Yahoo News ha intenzione di fare sempre più giornalismo originale. Lo annuncia la responsabile dei programmi di informazione, Jessica Barron in una intervista all’ AFP a San Francisco.

Yahoo aveva già una equipe di giornalisti che seguivano i Giochi Olimpici sul terreno e intende moltiplicare la produzione giornalistica, soprattutto attraverso interviste a personalità e leader di opinione nel mondo.

“Vogliamo diventare la fonte di informazione indipendente numero uno su internet”, precisa Jessica Barron.

(altro…)

Metro International si espande producendo contenuti in proprio

1 agosto 2008 Tag:,
out-102.jpg Il gruppo ha annunciato la costituzione di una sorta di agenzia interna di produzione giornalistica, con l’ obbiettivo di rafforzare la qualità dell’ offerta informativa a livello globale – Nel mercato dei gratuiti la sfida è essere il giornale che la gente prende per primo e per vincerla conta la qualità” ----------

Metro International espande la sua strategia operativa, creando una sorta di agenzia centrale di produzione giornalistica, nel tentativo di rafforzare la quantità di contenuti originali nelle sue edizioni internazionali. Lo ha annunciato Journalism.co.uk ricordando comunque che l’ editore ha registrato nell’ ultimo quadrimestre un calo dell’ 83% sui ricavi lordi, dovuto in parte alla caduta degli investimenti pubblicitari e in parte alla crisi economica generale.

Per la nuova struttura redazionale Metro utilizzerà 12 giornalisti, che – racconta sfnblog - concentreranno i loro sforzi su notizie interessanti provenienti da ogni parte del mondo.
(altro…)