Università di Padova

Scienze della comunicazione, tre miti sfatati da una ricerca della Fondazione Nordest

9 agosto 2014 Tag:, ,

Nordest Un percorso di studi che forma manager della comunicazione per le imprese del Made in Italy.  

In grado di dare respiro ai produttori che cercano nuovi mercati e di pensare e progettare nuovi percorsi editoriali.

 

L’ indagine, condotta nel giugno 2014 da Fondazione Nordest e Università di Padova sui laureati magistrali in scienze della comunicazione degli ultimi dieci anni sfata miti e pregiudizi che troppo spesso accompagnano chi ha scelto questo corso di laurea. 

   

(altro…)

YouReporter, il successo italiano del citizen journalism

5 marzo 2014 Tag:, , , ,
Youreporter «In Italia c’era bisogno di YouReporter. Dal punto di vista tecnico, innanzitutto: c’erano un sacco di file, tanti videomaker, tanti elaborati che giravano in qualsiasi formato possibile. In quel periodo, il punto di vista del giornalista era quello di trovarsi a far fronte con molte testimonianze, di qualsiasi evento possibile, dall’incidente al fatto di cronaca, ma con l’impossibilità tecnica di recuperarle. Una piattaforma in cui potessero essere messe delle immagini, un luogo in cui si potesse caricarle e condividerle, a quell’epoca non c’era. C’era YouTube, che ancora oggi è però tutta un’altra cosa: un immenso mare, dispersivo e senza alcuna logica. Era necessario guardare a come il citizen journalism veniva utilizzato nel resto del mondo, a cosa attingere e al modello a cui ispirarsi».   E’ così che Angelo Cimarosti, il più noto dei tre fondatori di Youreporter,  racconta perché e come - a lui, a Luca Bauccio e Stefano De Nicolo - venne l’ idea di far nascere nel 2008 una piattaforma che raccogliesse foto e video realizzati dai cittadini e ne regolasse il flusso. La startup ha riscosso negli anni un grandissimo successo (ora supera i 50 milioni di stream

Come ”diventare cambiamento”, il grande potere di Change.org

28 febbraio 2014 Tag:,

ChangeDare a tutti la possibilità di esprimersi, di combattere la propria battaglia e, soprattutto, di non farlo da soli.

E' questa la mission di Change.org, una piattaforma online che permette di lanciare petizioni e campagne di opinione in nome del principio della democrazia diretta, sfruttando  la capillarità e l’ immediatezza di Internet per mettere in contatto persone distanti tra loro, riuniti virtualmente  in una solida compagine ideologica. (altro…)