UK

Giornali: il numero di lettori in Uk cala complessivamente nonostante la crescita dell’ online

4 Giugno 2013 Tag:, , , , ,
Uk1 L' esplosione della lettura online ha offerto ai giornali una nuova prospettiva di vita, ma gli ultimi dati mostrano che il numero di lettori delle grandi testate del Regno Unite non cresce e che, anzi, è in lieve calo. Secondo una ricerca di NRD PADD (National Readers Survey, Print And Digital Data),  i quotidiani nel marzo 2013 hanno attirato meno lettori a livello giornaliero, settimanale e mensile rispetto a sei mesi prima, segnala Jasper Jackson su Themediabriefing.   (altro…)

Open journalism: il Guardian apre un caffè in un quartiere chic di Londra

2 Giugno 2013 Tag:, , , , , , ,
Caffè Si chiama #guardiancoffee e sorge nel quartiere di Shoreditch, nella zona orientale di Londra, non lontano dalla City, un quartiere in passato marginale ma che da alcuni anni è diventato il punto di incontro dell’ avanguardia culturale della capitale britannica. E’ lì che – racconta il sito spagnolo 233grados – il Guardian ha aperto il suo primo caffè nell’ ambito del progetto di allargamento del concetto di open journalism che la testata sta portando avanti con decisione. (altro…)

Discriminazione per sesso ma anche per età fra i presentatori tv nel Regno Unito

17 Maggio 2013 Tag:, , , , , ,
[caption id="attachment_20378" align="alignleft" width="300"]Miriam OReilly ha vinto due anni fa con la BBC una causa per discriminazione su base dell' età Miriam OReilly ha vinto due anni fa con la BBC una causa per discriminazione su base dell' età[/caption] Meno di uno su cinque presentatori  delle reti televisive britanniche con più di 50 anni è donna.   Lo rivela un nuovo studio citato dal Guardian, secondo cui, in particolare,  la BBC (tv e radio), Sky, ITN,  Channel 4 e Channel 5 messe insieme hanno appena 26 donne (il 18%) su un totale di 481 presentatori con più di 50 anni. Inoltre le donne over-50 rappresentano solo il 5% dei presentatori in video di tutte le età e di entrambi i sessi e il 7% della forza lavoro, sia fuori che sullo schermo.   (altro…)

Cala la frazione di tempo dedicata dagli inglesi ai social media

18 Aprile 2013 Tag:, , , ,
Tempo-web-Uk Nel 2012, Facebook, Twitter e gli altri social network e forum occupavano il 22% del tempo che i cittadini britannici dedicavano all’ online sul proprio computer, in calo rispetto al 25% che era stato registrato nel 2011. Lo ha rilevato un’ azienda specializzata nell’ analisi dei comportamenti degli internatuti, la Experian, secondo quanto riporta il Telegraph. (altro…)

La stampa Uk fa muro contro l’ accordo sul nuovo sistema di regolazione dei media

20 Marzo 2013 Tag:, , , , , ,
Leveson1 Dopo un lungo dibattito sulla Leveson Inquiry, un accordo fra i tre principali partiti politici britannici è stato raggiunto. Verrà istituito un organo regolatore dei media: secondo la politica il sistema studiato è ”…robusto, indipendente e autoregolato’’ e sta “dalla parte delle vittime”. Ma la grande stampa britannica ha reagito con severità e minaccia un braccio di ferro - Cosa si dice in rete – Il problema dell’ informazione sul web   (altro…)