Times

Una redazione integrata e tagli massicci per il Times di Londra

29 ottobre 2011 Tag:, , , ,
TimesLa ristrutturazione annunciata dal direttore del quotidiano londinese (150 posti di lavoro in meno su 700) dovrebbe modificare completamente il processo produttivo e produrre risparmi per circa il 12% del budget annuale – Ma, osserva Piero Macrì sul sito dell' Osservatorio europeo di giornalismo (Ejo), è difficile prevedere quanto queste misure si possano coniugare con una maggiore qualità dell’informazione ------- Una redazione unica e integrata e forti tagli al personale, con l’ eliminazione di almeno 150 posti di lavoro su circa 700 dell’ attuale organico. E’ la ristrutturazione prevista al Times di Londra, che dovrebbe modificare completamente il processo produttivo della testata e nello stesso tempo produrre risparmi per circa il 12% del budget annuale. Lo ha annunciato il direttore del quotidiano londinese,  James Harding, spiegando che anche il 2012 dovrebbe essere ‘’un anno difficile’’. La redazione integrata – racconta Piero Macrì sul sito dell’ Ejo (l’ European journalism Observatory) - prevede cinque diversi desk,  ciascuno dei quali avrà il compito di fornire una struttura coerente con i requisiti espressi dalle varie sezioni del giornale per le diverse versioni, carta, website e tablet. La redazione digitale, che fino a questo momento era una

Il Financial Times dichiara guerra ad Apple

9 giugno 2011 Tag:, ,
FtProprio mentre la creatura di Steve Jobs annuncia la sua edicola su iPhone e iPad, il quotidiano economico sbatte la porta, per non pagare il dazio del 30% sugli incassi preteso dalla Mela - E le altre testate? - Secondo il Guardian, sono molto combattute: da una parte  la voglia matta di partecipare alla ''corsa all’ oro'', sulla scia del successo planetario di iPad. Dall’ altra la richiesta di Apple, considerata esosa: la robusta percentuale sugli incassi e la condivisione dei preziosissimi dati personali (nome, cognome e indirizzo di posta elettronica) degli abbonati ----- di Pino Bruno (da www.pinobruno.it) Proprio mentre Apple annuncia la sua NewsStand, l’edicola su iPhone e iPad, per migliorare la vita degli abbonati a quotidiani e periodici, il Financial Times sbatte la porta, per non pagare il dazio del trenta per cento sugli incassi preteso dalla Mela. Andiamo per ordine. Il quotidiano economico britannico ha deciso di creare un’applicazione HTML5, dunque web based, per i suoi lettori e abbonati. Al di là dei particolari tecnici, significa che il Financial Times non sarà più costretto a passare dalle forche caudine dello store Apple per far leggere il giornale sui

I quotidiani si rifanno il look. Un vezzo mentre la barca affonda?

1 marzo 2009 Tag:, , ,
times.jpg Oggigiorno, il principale interrogativo cui gli editori della carta stampata si trovano di fronte è come recuperare la diffusione - In altre parole, di cosa c’è bisogno per riportare i lettori all’ appuntamento quotidiano con il proprio giornale? – Un articolo di Philip Stone su Follow The Media - Restyling e ‘’navigazione’’- La teoria del ‘’meno è meglio’’ – ‘’Non abbiamo bisogno di annegare nei contenuti e quindi il ruolo dei redattori, forse ora più importante che mai, è assicurarsi che i lettori ricevano i giusti contenuti nel giusto formato’’ ----------

di Philip M. Stone
(Follow The Media)

Molti quotidiani hanno intrapreso la strada del restyling del proprio format (basti pensare a quanto il Tribune ha fatto con i propri giornali prima di avviarsi verso il fallimento), ma alla fine dei giochi il quotidiano di Chicago è comunque finito in bancarotta e non vi è nessun elemento per dire che il cambiamento del format abbia generato un ritorno nel numero dei lettori.  Quanti lettori dicono di aver lasciato la versione cartacea del proprio giornale perché non gli

Anche Times e Financial Times disponibili su Kindle

23 agosto 2008 Tag:, , ,
Un lettore

I due quotidiani britannici si sono aggiunti al numero crescente di pubblicazioni che offrono i loro servizi su Kindle, l’ ormai famoso lettore di Amazon.  

Ne dà notizia Editor’s weblog,  precisando che Times (che fa capo a News International) e  Financial Times (FT Group), stanno offrendo la loro edizione su e-paper rispettivamente per 14,99 e 9,99 dollari Usa.

Altri giornali che hanno una versione Kindle sono Shanghai Daily, Le Monde, The Irish Times e Frankfurter Allgemeine.

La Deutsche Telecom ha annunciato intanto un programma per sviluppare un lettore elettronico che potrebbe far concorrenza a Kindle.

Vedi anche: Lsdi, Kindle, previsto un boom per il 2008