Thomson-Reuters

La crisi dei giornali non tocca le agenzie di stampa, anzi…

7 Giugno 2008 Tag:,
Il palazzo della Reuters Di fronte al declino della carta stampata, le agenzie di stampa continuano a prosperare: lo dice Thomas Glocer, il PDG della nuova Thomson-Reuters, aggiungendo un po’ brutalmente: “Almeno fino a quando il malato non muore” – “I giornali riducono gli organici e i loro uffici all’ estero e diventano sempre più dipendenti dalle agenzie” – Glocer ha annunciato alcuni nuovi notiziari specializzati, ma anche tagli per 835 posti di lavoro, nonostante un aumento del giro d’ affari nel primo trimestre del 2008 di oltre il 9% ----------

“E’ un periodo terribile per i giornali. Ma fino a quando il malato non muore, è fantastico per le agenzie di stampa, perché i giornali riducono gli organici e i loro uffici all’ estero e diventano sempre più dipendenti dalle agenzie”. E’ quanto – un po’ brutalmente – ha dichiarato qualche giorno fa il PDG del Gruppo Thomson-Reuters, Thomas Glocer,  intervenendo alla Conferenza “All Things Digital” organizzata dal Wall Street Journal a Carlsbad (California).

"In questa terribile crisi economica – ha aggiunto, secondo quanto riporta l’ AFP -, i giornali

Il nuovo gigante Thomson-Reuters spodesterà Bloomberg?

14 Maggio 2008 Tag:,
Il logo di Thomson-Reuters Ma la vera sfida per il nuovo gruppo, forse, non è tanto contendere la leadership nell’ informazione economica all’ agenzia del magnate sindaco di New York, quanto sopravvivere alla minaccia costituita da Google o “da qualche altro ragazzetto della Silicon Valley” ---------- di Andrea Fama Se il XX secolo è cresciuto all’ombra dei colossi industriali, che detenevano il potere finanziario e, di conseguenza, esercitavano una notevole influenza anche su quello politico, il XXI secolo nasce sotto il segno dei giganti dell’informazione, e non è un caso se primi ministri e presidenti di mezzo mondo hanno un occhio particolarmente attento al mondo dei media. Fra i nuovi giganti dell’ industria dell’ informazione, dominata ora dall’ onda digitale e dall’ affermarsi di tycoon globali come il magnate australiano Rupert Murtdoch, sta muovendo i suoi primi, destabilizzanti passi nel settore un soggetto giovanissimo ma frutto della fusione di due protagonisti storici del mondo dell’informazione: Reuters e Thomson, rispettivamente presenti sul mercato da 157 e da 78 anni. (altro…)