reportage

Il giornalismo torna a fare notizia

8 Dicembre 2021 Tag:, , , , , , , , ,
Quando il giornalismo torna a svolgere la propria funzione, quando appassiona e informa, quando fa crescere la curiosità e avvicina mondi e persone diverse, quando si annulla completamente,  scompare diventando puro servizio, quando lascia senza fiato e invita a scoprire la bellezza e la novità: quando fa tutto questo,  e svolge la propria funzione, o meglio, torna ad essere "funzione d'uso e non appannaggio di una casta, o peggio"Un anno fa è nata una pubblicazione nuova e molto diversa da tutte le altre. Una prova di giornalismo sul campo realizzata attraverso gli strumenti vecchi e nuovi della professione e resa possibile dalla  "transizione digitale". Una sorta di "vademecum del giornalismo" applicato all'epoca storica che stiamo vivendo. Un giornale meglio un telegiornale, meglio un videoportale di notizie quotidiane che arrivano non dalla cronaca ma dall'archeologia. Questa assoluta novità nel mondo dell'informazione si chiama Archaeoreporter, è stata fondata e viene prodotta e realizzata ogni giorno da un anno a questa parte dal "nostro" -  inteso come associato e membro di Lsdi - Angelo Cimarosti. Festeggiando assieme a lui questo primo compleanno del suo nuovo progetto editoriale - ricordiamo che Cimarosti è stato

In viaggio a piedi da Londra a Trieste per un reportage ‘classico’ sulla Grande guerra

21 Giugno 2014 Tag:, ,
Logo GironellastoriaÈ ancora possibile fare del buono e sano reportage nel giornalismo moderno? In un sistema dell’ informazione che sembra interessato solo alla velocità della comunicazione e alla brevità dei contrenuti, c’è ancora spazio per chi desidera seguire le indicazioni di Anton Čechov (Scarpe buone e un quaderno di appunti. Come fare un reportage)? Nicolò Giraldi e il suo progetto (Giro nella storia) sono la dimostrazione che si, è ancora possibile fare del giornalismo classico e scrivere ottimi reportage andando sui luoghi, incontrando le persone e raccontando quello che si vede con i propri occhi.   Un’ esperienza che Giraldi – giornalista triestino, classe 1984, vive a Londra, scrive per La Voce del Popolo (quotidiano italiano della minoranza in Slovenia e Croazia), ha conseguito un Master presso la London School of Journalism -  ha deciso di fare raccontando l’ Europa a cento anni dalla Grande Guerra. (altro…)

Una serie di reportage per la stampa internazionale (finanziati da una fondazione)

4 Dicembre 2013 Tag:, , , , ,
Mozambico Sei reportage realizzati da quattro giornalisti italiani per raccontare con occhio disincantato e voce imparziale il fenomeno delle grandi acquisizioni di terra in Africa e, in particolare, in Mozambico, tra land grabbing (letteralmente ‘usurpazione delle terre’) e sviluppo rurale.     Sei reportage per sfatare alcuni miti, come quello della food security: la produzione di cibo cresce più della popolazione mondiale, non c’ è bisogno di invadere l’ Africa e occuparne le terre per soddisfare il fabbisogno globale. Il problema, infatti, riguarda piuttosto la distribuzione del cibo, tanto che nel 2013 è stato stimato che 3 milioni di bambini sarebbero morti di fame mentre altri 3 milioni sarebbero morti per problemi legati all’obesità  (come rivela una delle campagne condotte dall’organizzazione One).   (altro…)

Singapore Connection, in un reportage multimediale la caccia ai boss del calcio-scommesse mondiale

17 Ottobre 2013 Tag:, , , , , , ,
singapore1 Un reportage investigativo realizzato sfruttando tutte le grandi potenzialità che offre il digitale, e senza nulla da invidiare a lavori complessi di grande successo internazionale, come il famosissimo Snow Fall del New York Times. E’ “Singapore Connection. Caccia ai boss del Calcioscommesse  Mondiale’’”, un e-book uscito oggi da Informant, una casa editrice specializzata in giornalismo narrativo, frutto di un lavoro investigativo durato tre anni, con cui Gianluca Ferraris e Antonio Talia portano il lettore nel cuore dei meccanismi più nascosti del calcio-scommesse a livello planetario.   (altro…)