Rapporto

A che punto è la notte

14 Novembre 2017 Tag:, , , , , , , , , , , ,
Chiediamo anticipatamente scusa agli autori e con fare modesto, sommesso e variamente prostrato prendiamo a prestito questo capolavoro di titolo estratto da un capolavoro di romanzo; un titolo che viene usato, come si vede nell'immagine a corredo del nostro pezzo anche dagli amici e colleghi di VareseNews per realizzare un incontro in cui si discuterà forse di precarietà oltrechè di modelli di business per l'editoria nel corso della prossima edizione di GlocalNews il festival sul giornalismo iperlocale organizzato da VareseNews a Varese e che inizierà il 16 novembre prossimo. Un titolo che ci serve  per fotografare, o almeno tentare di farlo, l'attimo - tutt'altro che fuggente - che vive la nostra professione, anzi meglio, che viviamo noi tutti che nella professione suddetta siamo invischiati a vario titolo e che dalla medesima vorremmo soprattutto trarre ed elargire benefici e non ci riferiamo soltanto alle questioni economiche. (altro…)

Rapporto sulle torture della CIA: una pubblicazione tribolata (la timeline di Pro Publica)

12 Dicembre 2014 Tag:, , , ,
obama-brennan-white-house-540“Il Senato americano ha avviato un’indagine sul programma della CIA per i detenuti quasi 6 anni fa. Una bozza del rapporto è stata redatta 2 anni fa. Oggi [8 aprile 2014, NdR], il Senate Intelligence Committee ne ha finalmente divulgato una scottante sintesi. (L’intero rapporto è tuttora classificato) Perché ci è voluto così tanto tempo? Si tratta di una vicenda che riguarda l’indecisione della Casa Bianca, l’opposizione repubblicana, e la ficcanasaggine della CIA”.   Così scriveva Pro Publica in un post di 8 mesi fa, in cui una timeline ricostruiva le tappe che hanno portato alla pubblicazione, il 9 dicembre, del rapporto del Senato statunitense sulle torture praticate dalla CIA ai detenuti sospettati di terrorismo. Un bell’esempio di come il giornalismo possa aiutare a fare chiarezza e mettere in fila i fatti, accompagnando il lettore-cittadino alla comprensione degli stessi e alla formazione autonoma di un'opinione consapevole.   Qui la timeline aggiornata di Pro Publica.

L’ evoluzione digitale della specie all’ insegna della ‘’biomedialità’’

20 Novembre 2013 Tag:, , , ,
Lsdi-Dalmasso-copUna complessa evoluzione è in atto nel campo della comunicazione e tutti, consapevolmente o meno, siamo attori, o comparse, in questo scenario in continuo mutamento. Dall'  11° Rapporto sulla Comunicazione – L’evoluzione digitale della specie, appena arrivato nelle librerie (era stato presentato un mese fa) emerge il quadro di un grande cambiamento antropologico, all’ insegna, soprattutto, della ‘’biomedialità’’. Sul  piano dell’ informazione, note cupe per i media tradizionali, anche se questa può essere un’ occasione di forte trasformazione. Un cambiamento che,  se attuato nelle giuste forme - dicono Censis e Ucsi -, potrà portare giovamento a tutti, sia ai lettori che ai professionisti dell’ informazione.    (altro…)

33.557 euro la retribuzione media del giornalista italiano nel 2012

2 Novembre 2013 Tag:, , , ,
Rapporto-cop E’ stato di 33.557 euro nel 2012 il reddito medio del giornalista italiano attivo, uno di quegli oltre 45.000 giornalisti, dipendenti o autonomi, con una posizione all’ Inpgi.   Un salario nettamente superiore a quello dei giornalisti inglesi (28.938 euro l’ anno, 24.500 sterline)  e americani (30.976 euro, 42.000 dollari), ma parecchio inferiore a quello dei colleghi francesi, che nel 2012 hanno guadagnato una media di 44.473 euro.   Sono dati contenuti nel Rapporto di Lsdi sulla professione giornalistica in Italia che verrà presentato martedì prossimo nella sede della Fnsi a Roma.   (altro…)