Putin

Russia: come nasce una grande holding dei media

12 Aprile 2008 Tag:,
La testata del Kommersat Jurij Kovalčuk, comproprietario della banca “Rossija” e amico di Putin, crea un grande ruppo mediatico attraverso la fusione fra REN TV, che controlla 864 stazioni in Russia, Csi e Paesi Baltici, e “Pjatyj Kanal” (Canale5, Pietroburgo) che ora si onderanno – Secondo una dei dirigenti la holding è interessata anche “a stampa e Internet” – Nella holding confluisce anche una parte delle azioni delle “Izvestija” - Un articolo del “Kommersant” ---------- (a cura di Valentina Barbieri)

La nascita di una nuova holding russa della comunicazione - "Mediagroup nazionale" – è al centro di un articolo del quotidiano «Kommersant»  uscito qualche settimana fa, ma che riteniamo utile presentare in traduzione italiana perché aiuta a capire l’ atmosfera e i parametri con cui nascono i grandi gruppi mediatici a Mosca.
 
La creazione di imponenti società dei media in Russia non è affatto un evento straordinario. Da metà degli anni '90 il possesso di un mezzo di comunicazione è diventato un elemento strategico fondamentale per i grandi gruppi economico-finanziari.

Ciò che è cambiato