notizie

Manuale di verifica

22 gennaio 2017 Tag:, , , , , , , , ,
Schermata del 2017-01-21 18-23-55   La verifica delle notizie nell'abc del giornalismo viene posta molto in alto, forse alla lettera B, seconda soltanto alla voce "trova le notizie". Nel mondo reale, quello dentro la rivoluzione digitale, da circa trentanni, e dove le notizie corrono, si rincorrono, si alimentano e autoalimentano online, servono competenze altre, non alternative ma complementari a quelle comunque necessarie e che sono saldamente inserite da sempre (forse) nel vademecum di ciascun operatore professionale dell'informazione, comunemente detto giornalista. Queste competenze diverse stanno dentro alla comprensione profonda del cambiamento in atto nella società in seguito alla rivoluzione digitale e sono strettamente legate ad una comprensione profonda e culturalmente adeguata del fenomeno in atto non alla sola evoluzione tecnologica che molti continuano a ritenere sia l'unica manifestazione della rivoluzione digitale. Come faceva notare qualche giorno fa Pierluca Santoro su Datamediahub ci sono segnali molto precisi di questo effetto: (altro…)

Le conversazioni sono notizie #digit16

12 settembre 2016 Tag:, , , , , , , , ,
digitLa prima notizia è che il 21 e 22 ottobre si terrà a Prato presso la sede della Camera di Commercio la quinta edizione di digit, il festival del giornalismo digitale, ideato, organizzato e realizzato da noi di Lsdi. La seconda notizia da appuntarsi - o anche no -  è che anche quest'anno tutti gli eventi del festival erogheranno crediti formativi per i giornalisti, e che, come accaduto già lo scorso anno, gli eventi avranno anche finalità formative per gli studenti delle università che parteciperanno alla manifestazione. Confermata la presenza dell'ateneo di Perugia, new entry le università di Firenze e di Urbino. Le prenotazioni, obbligatorie per i giornalisti che vogliano  iscriversi ai wrkshp, ai panel e "novità assoluta di quest'edizione" ai tavoli di lavoro di digit16, sono aperte dal 10 settembre e continueranno fino al 19 ottobre sulla piattaforma telematica dell'Ordine dei giornalisti: Sigef. L'evento congressuale sarà, come sempre, gratuito e aperto a tutti. Nei giorni della manifestazione sarà possibile accreditarsi, per i non giornalisti e anche per i giornalisti ritardatari che non fossero riusciti a prenotare su Sigef, presso la

#digit16 Prato 21& 22 ottobre

1 agosto 2016 Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,
testata_digitChe cosa è digit? digit è la prima e unica, manifestazione nazionale interamente dedicata al giornalismo digitale e online. Capire il cambiamento, raccontare le novità, prospettare nuovi scenari lavorativi, analizzare le professioni del presente e dell’immediato futuro, formare i professionisti dell'informazione di domani.     Di cosa parleremo nei 20 wrkshp, nei tavoli a tematici, negli incontri, nei panel della quinta edizione della nostra manifestazione? (altro…)

L’ Efe vieta ai suoi redattori di pubblicare notizie su Twitter

5 gennaio 2012 Tag:, , , , ,
I giornalisti dell’ agenzia spagnola potranno chiedere degli account ufficiali (@efe+nome), in cui non potranno però esprimere opinioni, perché la testata non ha una sua ‘’linea ideologica’’ - Le notizie, impone l' azienda, potranno essere diffuse soltanto ‘’nelle varie piattaforme informative che l’ Agenzia riserva ai suoi clienti’’ L’ Agenzia spagnola EFE ha diffuso ai suoi giornalisti una guida sull’ uso delle reti sociali, in cui si vieta di pubblicare notizie di prima mano. (altro…)

La nuova generazione di consumatori di notizie promuove (con riserva) i social network, con un occhio all’ attendibilità

4 ottobre 2011 Tag:, , , , , , ,
Poynter-titoloUno studio della Knight Foundation fra gli studenti delle scuole superiori Usa mostra uno spostamento del baricentro delle fonti di informazioni dei giovani - La ricerca fra l' altro, racconta Poynter.org, mostra  che le fonti non vengono comunque scelte principalmente sulla base del criterio della affidabilità ---------- Secondo un recente sondaggio finanziato dalla Knight Foundation e condotto tra studenti delle scuole superiori, il 92% del campione sostiene l’importanza di tenersi informati (la stessa percentuale che sostiene l’importanza di votare). Lo studio -  condotto tra aprile e giugno 2011 su un campione di 12.090 studenti e 900 insegnanti provenienti da scuole pubbliche e private -  mostra uno spostamento nel baricentro delle fonti di informazione degli adolescenti, come rileva Poynter.org. In una giornata tipo, gli intervistati dichiarano di informarsi come segue:
  • Guardare i notiziari Tv da una a tre volte o più: 77%
  • Leggere un articolo online da una a tre volte o più: 54%
  • Guardare i notiziari online da una a tre volte o più: 48%
  • Leggere un articolo su carta da una a tre volte o più: 42%